Comportamento del Cavallo ed Omeopatia

Top30
Comportamento del Cavallo ed Omeopatia  Franco Del Francia

Descrizione

Conoscere in profondità il comportamento del cavallo (ma lo stesso concetto è assimilabile per la persone) è il primo passo per capire se è presente uno stato alterato di malattia, che verrà confermato da un'attenta raccolta dei sintomi.

Lo scopo di quest'opera del Dr. Del Francia è fornire una guida semplice ma allo stesso tempo completa agli operatori e/o allevatori di cavalli per capirne il comportamento.

Nella prima parte del testo l'Autore spiga in cosa consiste l'approccio omeopatico specifico per il cavallo, differenziando il trattamento per quello da riproduzione o sportivo, e riportando anche alcuni casi clinici.

La parte centrale dell'opera è sicuramente il ricco repertorio, in cui sono descritti una grande varietà di sintomi e situazioni comportamentali dei cavalli, con i rimedi omeopatici più indicati.

Alla fine del libro è presente anche una parte di Materia Medica, con una trattazione di 200 rimedi.

Indice del libro

I PARTE: INTRODUZIONE - APPROCCIO ALL'OMEOPATIA
- un metodo organico
- omeopatia per il cavallo
- psicosomatica animale
- rapporti tra etologia e omeopatia

PIANO ESPLICATIVO DELL'OPERA
- consultazione
- introduzione all'omeopatia
- alcuni esempi clinici

TRATTAMENTI OMEOPATICI DI PREVENZIONE E PREPARAZIONE
- trattamento dei riproduttori
- trattamento per il cavallo atleta

II PARTE: SEZIONE DEI SINTOMI

III PARTE: GALLERIA DEI RITRATTI OMEOPATICI

Indice alfabetico dei sintomi
Indice alfabetico dei rimedi
Indice generale

Piano esplicativo dell'opera

Abbiamo già sottolineato ripetutamente che il nostro vuole essere un lavoro soprattutto pratico. Quindi non ci dilungheremo sulla parte teorica della metodologia omeopatica.
Vorremmo chiarire, piuttosto, come usare questo libro per ottenere evidenti benefici dall'Omeopatia in Psicopatologia equina. In una maniera molto semplice, applicando un metodo operativo rigoroso e costante, strutturato in diverse fasi.

I fase: Riconoscimento del problema
Perché l'allevatore (trainer-driver) deve allenare la propria mente ad interessarsi ai messaggi del cavallo (body language) e ad imparare a riconoscerli, prima che appaiano effetti più gravi (psicosomatica). Qualsiasi sintomo, anche il più strano o paradossale, dev'essere annotato e riferito fedelmente al veterinario.

II fase: Identificazione della 'natura generale' del problema
Dall'esame dei sintomi fedeli deve nascere un quadro psicologico profondo che assume il significato di leit motiv essenziale ed esistenziale del soggetto (il cosiddetto nocciolo profondo). Possiamo convenire che tutto ciò non è sempre possibile; spesso il/i soggetto/i in esame erano in altre mani e sotto altri condizionamenti e quindi occorre una ricerca laboriosa. Però, con un'osservazione attenta e scrupolosa, considerando il problema dal punto di vista del cavallo (!), molto spesso esistono concrete possibilità di successo.

III fase: Trattamento del problema
Con una sostanza omeopatica a dosi infinitesimali (atossiche) e con una precisa comparazione con 'modelli* farmacologici derivati dalla sperimentazione classica e moderna dell'Omeopatia. Questa è una fase non facile e deriva da una profonda interrelazione fra operatori ippici ed il veterinario omeopata (correttezza e fiducia reciproche).

IV fase: Prognosi del caso clinico (precisa ed affidabile)
Allo scopo di stabilire come e quando il paziente reagirà al rimedio omeopatico, questa fase del metodo, apparentemente di stretta competenza del veterinario omeopata, al contrario ha necessità di una grande cooperazione fra operatore ippico e medico. Il primo deve avere pazienza, comprensione e senso d'osservazione: anche il rimedio fi 'centrato' può avere necessità di tempo di reszione da parte dell'organismo (a volte alcune settimane): se sta 'cambiando' anche un solo sintomo è evidente che una reazione è in atto ed allora... "Osserva ed attendi" è la regola d'oro.
Per quanto riguarda il terapeuta egli è in grado di stabilire una prognosi parziale all'atto della prima consultazione; la prognosi completa del caso sarà chiarita solo dal racconto corretto dell'evoluzione dei sintomi (in che modo cambiano i sintomi) riferito dal trainer, dopo la somministrazione del rimedio omeopatico.

V fase: Evoluzione del caso sotto l'azione farmacologica. A nostro parere questa rappresenta la fase più delicata e pericolosa di tutta la metodologia omeopatica. L'interrelazione e cooperazione fra operatore ippico e terapeuta debbono essere molto valide! Infatti, dopo la somministrazione del rimedio omeopatico individualizzato, generalmente possiamo avere cinque possibilità.

1) Rimedio sbagliato e potenza (grado di dinamizzazione) errata: non c'è nessun cambiamento - sintomi raccolti non correttamente -rimedio errato - cambio della sostanza. Evidentemente potremo stabilire questo dopo aver atteso un determinato periodo di tempo, stabilito dal terapeuta.
2) Rimedio giusto ma a potenza errata (caso più frequente): quando il terapeuta ha deciso per una prognosi non corretta - la potenza non era giusta ed il rimedio agisce più lentamente con particolari aggravamenti (casi in cui bisogna 'attendere', oppure aumentare la potenza).
3) Rimedio non giusto ma molto vicino al caso (rimedio cosiddetto 'parzialmente similare'): (relativamente frequente) si nota miglioramento non duraturo di alcuni sintomi organici e peggioramento di sintomi generali - il paziente non risponde chiaramente - revisione dei sintomi e cambio del rimedio.
4) Rimedio simile per le lesioni organiche, ma molto lontano dal quadro totale del caso (frequente quando si applica un'Omeopatia organica e parziale) miglioramento rapido dei sintomi organici (più 'periferici' al caso: pelle-mucose ecc.) e peggioramento dello stato generale (mentale). In questi casi si è 'fatto soppressione' dei sintomi periferici e la malattia tenderà ad approfondirsi 'verso organi più importanti, all'interno' - antidotare e revisione del caso.
5) Rimedio corretto e potenza corretta con netto miglioramento dei sintomi generali e mentali, con eventuale aggravamento rapido e breve (da poche ore a pochi giorni) dei sintomi organici (se esistono) - osservare ed attendere (mai interferire!) - in caso di dubbio o di forte reazione è cosa molto saggia rivolgersi al terapeuta per un giudizio sull'evoluzione dei sintomi.

Estratto del libro

E' impossibile negare l'esistenza, nell'ippica da competizione e sportiva in generale, di numerosi casi clinici di evidente origine psichica.

Quest'affermazione potrebbe, a prima vista, sembrare arbitraria e non scientifica; però è possibile citare numerosi esempi a conferma. A questo proposito esiste un 'modello', nell'ippica, molto frequente: numerosi casi clinici con base lesionale strutturata (cioè con lesioni interessanti organi ed apparati importanti), possono essere in parte recuperati soltanto ponendo il soggetto al prato (libero in paddock), per periodi più o meno lunghi. Questo vuol significare, in sintesi, che soltanto restituendo al paziente un certo equilibrio psichico (libertà e naturalezza) potremmo sperare in una guarigione parziale o totale anche a livello organico.

Un'altra conferma, questa volta di livello clinico-terapeutico omeopatico, ci viene dall'osservazione che la maggioranza delle sindromi patologiche del cavallo - a eccezione dei problemi esclusivamente esogeni (colpi, cadute, distorsioni, fratture ecc.) - possono essere risolte una volta che il terapeuta abbia 'compreso' il problema psicologico essenziale ed esistenziale del paziente, in poche parole il suo 'nocciolo psicologico profondo' (o leit motiv essenziale del tipo: nostalgia, abbandono, onore ferito, paure ecc.).

Per chiarire questi concetti in termini pratici e con altri esempi, possiamo riferirci ad una frequente richiesta di 'consulto psicologico' per i cavalli: le difficoltà di carattere. In proposito citiamo due casi.
1) L'instabilità psico-motoria, frequente nei cavalli e che generalmente si presenta con un 'tripode' di sintomi:
- agitazione e cattiva coordinazione dei movimenti (cavalli che si toccano o s'intagliano correndo);
- attività agonistica dispersiva (il cavallo che... tira!);
- difficoltà di concentrazione e d'attenzione con interesse labile (cavalli distratti, che non apprendono ecc.).
In questi casi, frequentemente, si ricercano insistentemente presunte 'lesioni organiche' e, quando non vi sono, si giunge persino ad immaginarle. In Omeopatia per questa sindrome esistono numerosi e particolarmente indicati 'rimedi' (sono in tal modo denominate le sostanze omeopatiche farmacologicamente attive, per distinguerle dai farmaci classici), differenti caso per caso per sfumature di sintomi.

2) La collera (litigiosità, opposizione in generale) che deve essere accuratamente analizzata, per comprendere a fondo il soggetto collerico e aiutarlo, aiutando nello stesso tempo il suo trainer od allevatore. Anche in questi casi il rimedio omeopatico dev'essere personalizzato, in quanto numerose sostanze presentano, nel loro quadro sperimentale, questo 'sintomo'. Poi esso non deve essere considerato staccato dal resto dei sintomi del carattere del paziente, bensì facente parte intima di un mosaico che rappresenta il quadro generale sintetico del soggetto (le sue personali caratteristiche mentali, generali e reattive).

Libri dello stesso autore Scopri l'elenco completo

Lo trovi anche in: Omeopatia Veterinaria

Pagine: 112, Tipologia: Libro cartaceo
Prezzo 17,00 € invece di 20,00 € Sconto 15%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 
Per la cura degli animali domestici e di allevamento

Lo trovi anche in: Omeopatia Veterinaria

Pagine: 384, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Red Edizioni
Prezzo 22,10 € invece di 26,00 € Sconto 15%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 

Lo trovi anche in: Omeopatia Veterinaria

Pagine: 121, Tipologia: Libro cartaceo
Prezzo 15,00 €
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 

Lo trovi anche in: Omeopatia Veterinaria

Pagine: 104, Tipologia: Libro cartaceo
Prezzo 12,75 € invece di 15,00 € Sconto 15%
Affrettati! Solo 1 disponibile in pronta consegna

 

Libri della stessa categoria

Per la cura degli animali domestici e di allevamento

Lo trovi anche in: Omeopatia Veterinaria

Pagine: 384, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Red Edizioni
Prezzo 22,10 € invece di 26,00 € Sconto 15%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 
Manuale pratico di primo soccorso e terapia domestica

Lo trovi anche in: Omeopatia Veterinaria

Pagine: 256, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Red Edizioni
Prezzo 25,00 €
Affrettati! Solo 1 disponibile in pronta consegna

 
con riferimenti alla Clinica Veterinaria

Lo trovi anche in: Clinica Omeopatica Filosofia Omeopatica Omeopatia Veterinaria

Pagine: 128, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: H.M.S.
Prezzo 29,75 € invece di 35,00 € Sconto 15%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 

Lo trovi anche in: Omeopatia Veterinaria

Pagine: 238, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Editrice Pisani
Prezzo 20,00 €
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione