L'Omeopatia per il tuo bambino

Principi, rimedi, ricerche, biotipi: le risposte mediche ai dubbi più frequenti

Novità
L'Omeopatia per il tuo bambino  Lucilla Ricottini Laura Guida  Sperling & Kupfer

Descrizione

I vantaggi, i limiti, i pregiudizi. Le basi scientifiche, le ricerche, le obiezioni. Un manuale che spiega come agisce l'omeopatia, quali disturbi e patologie risolve, perchè è efficace per i bambini

 

In Italia l'omeopatia è spesso al centro di un vivace dibattito tra appassionati sostenitori e accesi detrattori. Utilizzata da 100 milioni di persone in tutta Europa, praticata da 50.000 medici e compresa nei rimborsi degli istituti di sanità, l'omeopatia è una medicina in tutto e per tutto.

Lucilla Ricottini, medico pediatra e omeopata, ha lavorato in ospedali e università e da oltre trent'anni è un punto di riferimento per pazienti e colleghi, anche nell'ambito della ricerca. In questo libro, chiaro e accessibile, risponde a tutte le domande che un genitore si fa riguardo alla cura del proprio bambino.

L'ascolto attento del paziente, l'assenza di effetti collaterali dei rimedi, l'approccio preventivo, la personalizzazione attraverso i biotipi sono alcuni dei fattori chiave che rendono il metodo omeopatico efficace e sicuro.

L'autrice però aggiunge dati e informazioni che raramente il pubblico conosce, per esempio come alcune moderne branche della medicina avvalorino l'approccio omeopatico, il metodo della biotipologia dinamica che fonde omeopatia e psiconeuroimmunologia, con le relative terapie per le malattie più diffuse in età pediatrica, il racconto di molti casi illuminanti; ma spiega anche quali sono le patologie che l'omeopatia non può curare.

Un libro che spazza via equivoci e fake news, fornendo indicazioni indispensabili e inedite per fare le scelte giuste.

Indice del libro

Introduzione
Parte prima - Omeopatia e bambini
1. In principio è la scienza
Come ho scoperto l'omeopatia
La medicina del «tutto»: la PNEI

2. La medicina a piccole dosi: che cos'è l'omeopatia
Un po' di chiarezza...
...E un po' di storia
Il medicinale omeopatico, ovvero il rimedio
Come si preparano i rimedi omeopatici
Come si presentano i rimedi omeopatici
Le scuole omeopatiche

3. Attualità e scientificità dell'omeopatia
Perché curarsi oggi con l'omeopatia
Omeopatia in pediatria
La medicina del «simile»
L'epigenetica: i geni e l'ambiente
Omeopatia e network medicine
Il farmaco in diluizione
Due facce della stessa medaglia
Le prove scientifiche
Dentro il progetto «Clinical»
In conclusione

4. Nello studio del medico omeopata
La visita
Osservare per curare
L'interrogatorio omeopatico
Il tempo della visita
La prescrizione

5. Guarire con l'omeopatia
I vantaggi della medicina omeopatica
Patologie invernali
Allergie e intolleranze
Cefalea, reflusso, stipsi, diarrea
Altre patologie

6. Prevenzione: l'alleata migliore
Giocare d'anticipo
Evitare la fase acuta
Alcuni casi
Quando un disturbo è un segnale da non sottovalutare

7. Come ottimizzare la cura omeopatica
Alimentazione: un sostegno alla cura
Istruzioni per il buon uso
Pianificare per ridurre lo stress
L'unione fa la forza
Una piccola farmacia ad hoc

Parte seconda - Biotipi e bambini
1. La biotipologia dinamica
La persona in Technicolor: i biotipi in chiave PNEI
L'intuizione dei miasmi
La lettura dei sintomi: PNEI ante litteram

2. Il biotipo carbonico: calma e ordine
Le caratteristiche fisiche
I primi anni di vita
Caratteristiche metaboliche, endocrine e immunitarie
Temperamento e neuro-personalità
L'alimentazione ideale
Lo sport più adatto
Come relazionarsi con il bambino carbonico e sostenerlo
La storia di Alessandra

3. Il biotipo sulfurico: energia e iniziativa
Le caratteristiche fisiche
I primi anni di vita
Caratteristiche metaboliche, endocrine e immunitarie
Temperamento e neuro-personalità
L'alimentazione ideale
Lo sport più adatto
Come relazionarsi con il bambino sulfurico e sostenerlo
La storia di Marco

4. Il biotipo fosforico: emozione e vivacità
Le caratteristiche fisiche
I primi anni di vita
Caratteristiche metaboliche, endocrine e immunitarie
Temperamento e neuro-personalità
L'alimentazione ideale
Lo sport più adatto
Come relazionarsi con il bambino fosforico e sostenerlo
La storia di Silvia

5. Il biotipo muriatico: equilibrio e flessibilità
Le caratteristiche fisiche
I primi anni di vita
Caratteristiche metaboliche, endocrine e immunitarie
Temperamento e neuro-personalità
L'alimentazione ideale
Lo sport più adatto
Come relazionarsi con il bambino muriatico e sostenerlo
La storia di Matteo

6. La piccola farmacia
Posologia
Cosa fare in caso di...
Febbre
Tosse
Faringotonsillite acuta
Otite media acuta
Vomito
Diarrea

7. Le domande più frequenti

Ringraziamenti
Bibliografia

Introduzione

L'omeopatia finisce spesso al centro di dibattiti che dividono il mondo in appassionati sostenitori e accesi detrattori, così una vasta parte di opinione pubblica che vi assiste, senza avere ancora convinzioni precise in merito, si interroga su come fare per poter avere una risposta certa. Comprendo i loro dubbi, anche perché non è facile trovare sui media, nei programmi televisivi o sul web voci obiettive, competenti e informate sugli ultimi studi scientifici in omeopatia.

Le questioni sono sempre le stesse: l'omeopatia è sicura? Funziona davvero? Per qualsiasi tipo di malattia? Quali sono i vantaggi rispetto alla medicina ufficiale? Domande che diventano ancora più pressanti quando si parla dei bambini. E purtroppo le risposte non vengono sempre dagli esperti.

Proprio per rispondere ai molti quesiti sollevati, insieme a Laura Guida, giornalista scientifica, ho pensato di scrivere questo libro. In oltre trent'anni di pratica come medico omeopata ho potuto confrontarmi con migliaia di piccoli pazienti e di genitori, ma anche con molti colleghi e ricercatori. Io stessa ho coordinato il progetto di ricerca in Omeopatia «Clinica!» dal 2008 al 2015, partecipando attivamente ad alcuni trials in qualità di medico sperimentatore. Vorrei quindi mettere a frutto esperienze, riflessioni e ricerche per fare un po' di chiarezza.

Diciamo subito che l'omeopatia è una medicina in tutto e per tutto: all'omeopatia non c'è bisogno di «credere», dal momento che si fonda su basi scientifiche; può guarire molte patologie anche senza il supporto di farmaci convenzionali; in Italia, come in molti altri Paesi del mondo, il medicinale omeopatico deve essere prescritto da un medico e la spesa sostenuta può essere portata in detrazione nel 730 e 740.

I numeri d'altronde parlano chiaro: l'omeopatia è la medicina non convenzionale più utilizzata dagli italiani, verso cui si orienta oltre il 76,1% della popolazione quando decide di non affidarsi alla medicina allopatica (fonte Eurispes-2019 ultimi dati). L'Organizzazione Mondiale della Sanità sostiene che l'omeopatia è il secondo più grande sistema medico al mondo, con un importante e costante tasso di crescita ogni anno. In Europa (maggio 2018) sono più di 100 milioni le persone che si curano con l'omeopatia e 50.000 i medici che la esercitano.

È vero che i rimedi omeopatici vengono utilizzati sempre di più per evitare gli effetti collaterali dei farmaci tradizionali, ma devono essere prescritti da un medico che conosca a fondo la materia e sappia quando scegliere di usare l'omeopatia, in scienza e coscienza.

La medicina omeopatica, al contrario di quella ufficiale, cura il malato, non la malattia, quindi non sopprime i sintomi ma agisce sull'intero organismo, perché attiva i suoi meccanismi di autoguarigione.

Alla base della terapia omeopatica c'è un concetto preciso fondato sull'uso del simillimum, cioè far assumere al malato una sostanza in bassa dose - diluita e dinamizzata, secondo specifiche modalità di preparazione - che, se somministrata tale e quale, provocherebbe lo stesso quadro sintomatologico che si vuole curare. Il rimedio omeopatico va quindi a stimolare la naturale risposta del corpo con un'azione di riequilibrio e, come vedremo, oggi è possibile affermare scientificamente che ha un effetto superiore a quello del placebo, cosa che viene negata da chi non è al corrente delle ultime ricerche.

Proprio perché utilizza sostanze diluite, l'omeopatia lavora a livello fisico più che chimico e, comunque, le poche molecole presenti nelle soluzioni o nei globulini, che ne sono impregnati, non sono sicuramente in grado di agire nell'organismo con meccanismi puramente chimici. Questa caratteristica ci protegge da eventuali effetti collaterali: in omeopatia non ci saranno mai risposte di tossicità, o reazioni allergiche, perché le sostanze non hanno il peso molecolare sufficiente ad attivare la risposta esagerata del sistema immunitario. Pertanto i farmaci omeopatici si possono assumere tranquillamente, a qualsiasi età, e anche in momenti delicati come la gravidanza o il periodo neonatale.

Il capitolo Attualità e scientificità dell'omeopatia è il frutto di un proficuo confronto con il dottor Vincenzo Miranda, farmacologo esperto in ricerca farmacologica e ricerca nel campo della «Low Dose Pharmacology». Vedremo anche le interessantissime conferme che arrivano da studi attuali come l'epigenetica e la psico-neuro-endocrino-immunologia.

Le patologie per cui l'omeopatia è la cura più indicata sono le più ricorrenti in età pediatrica: tosse, allergie, tonsilliti, asma. Per quei mali di stagione spesso la medicina tradizionale prescrive antibiotici o cortisonici. La medicina omeopatica invece si rivela ideale per guarire i bambini, il cui organismo è particolarmente reattivo e risulta quindi molto sensibile a ogni stimolo. E proprio nei più giovani che il rimedio omeopatico sembra funzionare al meglio, stimolando i naturali processi di autoguarigione del corpo e andando a ridurre l'utilizzo di farmaci chimici.

Ma l'omeopatia risulta vincente anche per curare allergie e intolleranze, cefalee e disturbi collegati all'apparato digerente. La maggior parte delle persone pensa che l'omeopatia non possa curare le malattie gravi, ma in realtà l'omeopatia è nata proprio come cura per le malattie croniche. La medicina omeopatica nasce e viene definita come medicina costituzionale: essa cura l'individuo nella sua globalità, in quelli che sono nel complesso tutti i suoi aspetti e le sue patologie croniche, se al momento sono manifeste. Poiché l'omeopatia costituzionale guarda a ogni individuo come a un sistema con specifiche caratteristiche fisiche, emozionali e funzionali che lo rendono una costellazione, è possibile individuare dei biotipi con caratteristiche simili; in questo senso è anche possibile applicare una terapia di tipo preventivo personalizzata, con lo scopo di rafforzare il sistema più debole in quello specifico tipo costituzionale.

Nella seconda parte del libro parleremo del biotipo, osservato non solo nelle sue caratteristiche fisiologiche e psicologiche ma anche in quella che io chiamo modalità reattiva, cioè il tipo di reazione che manifesta agli stimoli ambientali e la sua capacita di adattamento.

Proprio perché ogni persona è un mondo a sé, può avere a volte risposte sorprendenti, per quanto riguarda la velocità di risposta, a volte invece molto lente e graduali. Ecco perché alcuni ritengono che l'omeopatia non funzioni in acuto, perché il rimedio impiega troppo tempo a fare effetto. In realtà è proprio l'approccio a cambiare: l'omeopatia è vincente perché può essere assunta in stato di salute al fine di non arrivare alla fase acuta. O di arrivarci meno spesso, sviluppando forme acute più lievi. Questa medicina costituisce un grande strumento di prevenzione, da utilizzarsi nelle fasi di benessere proprio per stimolare il sistema immunitario o per riequilibrare o rafforzare gli organi in deficit funzionale. All'interno del libro troverete anche una sorta di manuale diviso per biotipo che vi aiuterà a comprendere al meglio il vostro bambino nei suoi vari aspetti caratteristici, con utili indicazioni su base scientifica.

La stesura di questo libro ha costituito per me una sorta di (viaggio del cuore attraverso le mie passioni scientifiche, ma anche e soprattutto la realizzazione di un sogno: trasmettere una visione dell'omeopatia come Medicina con la M maiuscola. Poter spiegare che l'omeopatia è efficace, priva di effetti collaterali, preziosa per i bambini, assolutamente attuale per le chiavi di lettura che offre rispetto alla salute e alla malattia. Poter documentare che, contrariamente a quello che alcuni pensano, ci sono evidenze scientifiche della sua efficacia. Per tutto ciò provo gioia e gratitudine.

Le storie dei piccoli pazienti che racconto sono tratte dalla mia esperienza di pediatra omeopata. L'invito che faccio ai genitori è di approfondire i vari temi che troveranno in queste pagine, in modo da comprendere meglio il proprio figlio affidandosi con fiducia alla medicina omeopatica e scoprendo anche come orientarsi nella scelta dell'alimentazione più idonea, degli sport più adatti e dello stile relazionale più efficace nel sostenere il bambino.

Libri della stessa categoria

Una terapia naturale. I principi e la pratica

Lo trovi anche in: Filosofia Omeopatica

Pagine: 168, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Edizioni Mediterranee
Prezzo 12,95 €
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 

Lo trovi anche in: Filosofia Omeopatica Repertori Omeopatici

Pagine: 144, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Lswr
Prezzo 14,90 €
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 
Guida per i genitori

Lo trovi anche in: Clinica Omeopatica Pediatria Omeopatica

Pagine: 224, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Xenia Edizioni
Prezzo 11,77 € invece di 12,39 € Sconto 5%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 

Lo trovi anche in: Clinica Omeopatica Filosofia Omeopatica Storia dell'Omeopatia

Pagine: 464, Formato: 17x24, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Tecniche Nuove
Prezzo 37,05 € invece di 39,00 € Sconto 5%
Affrettati! Solo 1 disponibile in pronta consegna