Il Denaro nella Materia Medica Omeopatica

Con l'analisi del nucleo mentale di 180 rimedi

Il Denaro nella Materia Medica Omeopatica  Zalman Bronfman   Salus Infirmorum

Descrizione

"Il Denaro nella Materia Medica Omeopatica" del Dr. Bronfman, oltre a racchiudere al suo interno tutta l'esperienza clinica maturata in decenni di pratica dell'Omeopatia, ha il grande pregio di aiutare il Lettore a conoscere a fondo il nucleo profondo di ogni medicamento trattato.

Come? Estraendo dalla Materia Medica e dal Repertorio i sintomi più rilevanti per ogni rimedio, cercando poi di mettere insieme questi aspetti e facendo capire al Lettore il filo logico che li unisce.

Si tratta quindi di un vero e proprio "cammino guidato" alla scoperta del rimedio, in cui viene posta particolare attenzione alla relazione col denaro.

Il rapporto tra il singolo rimedio e il denaro presente all'interno della materia medica ci è di indicazione per capire meglio noi stessi. Tutti noi siamo costretti a rapportarci con i soldi, con cui instauriamo una sorta di dualismo, che rappresenta il riflesso di come ci rapportiamo alla vita e ai suoi cambiamenti. Ad entrambi possiamo essere più o meno attaccati, possiamo soffrire o gioire del denaro e della vita così come possiamo sviluppare paure specifiche riguardanti la sottrazione o l'accumulo di sostanza (vitale o monetaria).

Questo libro ha uno scopo didattico. L'intento dell'Autore è quello di insegnarci ad andare oltre il singolo sintomo del paziente per cercare di cogliere l'Uomo e la sua sofferenza più profonda, quel grido di aiuto che l'Omeopatia con la sua potenza è in grado di attenuare. Se consideriamo poi l'importanza che riveste il denaro nella nostra società, questo libro di Bronfman può rappresentare una chiave di lettura della persona quanto mai efficace.

Indice Generale

Nota dell'editore italiano
Obiettivi del libro

Il denaro nella storia clinica omeopatica
Il denaro nel 'Repertorio di Barthel'
Ambizione
Avarizia - Culto di sé - Egotismo - Egocentrismo - Egoismo - Aviditá
Mercanteggiare
Paura della povertá

MATERIA MEDICA
Aconitum napellus
Agnus castus
Alcohol
Alumina
Ambra grisea
Ammonium muriaticum
Anacardium orientale
Apocynum cannabinum
Argentum nitricum
Arnica montana
Arsenicum album
Aurum metallicum
Belladonna
Bryonia alba
Calcarea carbonica
Calcarea fluorica
Calcarea silicata
Calcarea sulphurica
Cannabis indica
Cantharis vesicatoria
Carbo animalis
Carbo vegetabilis
Causticum
China officinalis
Chlorum
Cimicifuga racemosa
Colocynthis
Cuprum metallicum
Cyclamen europaeum
Erigeron canadense
Fluoricum acidum
Gelsemium sempervirens
Graphites
Hamamelis virginica
Hyoscyamus niger
Ignatia amara
Ipecacuanha
Kali bichromicum
Kali bromatum
Kali carbonicum
Kali chloricum
Kali phosphoricum
Kreosotum
Lachesis muta
Lilium tigrinum
Lycopodium clavatum
Magnesia carbonica
Magnesia muriatica
Medorrhinum
Melilotus officinalis
Mercurius solubilis
Mezereum
Naja tripudians
Natrum arsenicosum
Natrum carbonicum
Natrum muriaticum
Natrum phosphoricum
Nitricum acidum
Nux vomica
Opium
Palladium metallicum
Petroleum
Phosphoricum acidum
Phytolacca decandra
Platina
Psorinum
Pulsatilla nigricans
Pyrogenium
Rheum officinale
Rhus toxicodendron
Robinia pseudacacia
Sepia
Stannum metallicum
Staphysagria
Sulphur
Tellurium
Teplitz aqua
Valeriana officinalis
Veratrum album
Zincum metallicum

Indice dei rimedi citati
Indice generale

Indice dei rimedi

A
Aconitum napellus
Actaea racemosa
Adonis vernalis
Agaricus muscarius
Agnus castus
Alcohol
Alcoholus
Alumina
Alumina silicata
Ambra grisea
Ammonium carbonicum
Ammonium muriaticum
Anacardium orientale
Antimonium crudum
Antimonium tartaricum
Apocynum cannabinum
Argentum nitricum
Arnica montana
Arsenicum album
Arsenicum hydrogenisatum
Asarum europaeum
Asterias rubens
Aurum metallicum
Aurum sulphuratum

B
Baryta carbonica
Belladonna 
Berberis vulgaris
Borax
Brosimum gaudichandi
Bryonia alba

C
Calcarea arsenicosa
Calcarea carbonica
Calcarea fluorica
Calcarea phosphorica
Calcarea silicata
Calcarea sulphurica 
Calendula officinalis
Camphora
Cannabis indica 
Cantharis vesicatoria
Carbo animalis
Carbo vegetabilis
Carboneum sulphuratum
Carcinosinum
Caulophyllum thalictroides
Causticum
Cedron
Cenchris contortrix
Chamomilla matricaria
Chelidonium majus
China officinalis
Chlorum
Cicuta virosa
Cimicifuga racemosa
Cina
Clematis erecta
Cocainum hydrochloricum
Cocculus indicus
Colocynthis 
Conium maculatum
Crotalus horridus
Cuprum aceticum
Cuprum metallicum
Cyclamen europaeum

D
Digitalis purpurea
Dioscorea villosa
Dulcamara

E
Elaps corallinus
Erigeron canadense
Euphrasia officinalis

F
Ferrum metallicum
Fluoricum acidum

G
Gelsemium sempervirens
Gossypium herbaceum
Graphites 

H
Hamamelis virginica
Helleborus niger
Helonias dioica
Hepar sulphuris calcareum
Hura brasiliensis
Hyoscyamus niger

I
Ignatia amara
Iodum
Ipecacuanha 

K
Kali bichromicum
Kali bromatum
Kali carbonicum
Kali chloricum
Kali chromicum
Kali iodatum
Kali nitricum
Kali phosphoricum
Kreosotum

L
Lac caninum
Lachesis muta
Lilium tigrinum
Lycopodium clavatum

M
Magnesia carbonica
Magnesia muriatica
Manganum metallicum
Medorrhinum
Melilotus officinalis
Mercurius solubilis
Mezereum
Muriaticum acidum
Myrica cerifera

N
Naja tripudians
Natrum arsenicosum
Natrum carbonicum
Natrum muriaticum
Natrum phosphoricum
Natrum sulphuricum
Nitricum acidum
Nux vomica

O
Oleander
Opium
Opuntia vulgaris

P
Palladium metallicum
Petroleum 
Phellandrium aquaticum
Phosphoricum acidum
Phosphorus
Physostigma venenosa
Phytolacca decandra
Platina 
Platinum metallicum
Plumbum metallicum
Prunus spinosa
Psorinum
Pulsatilla nigricans
Pyrogenium

R
Ratanhia peruviana
Rheum officinale
Rhus toxicodendron
Robinia pseudacacia
Rumex crispus

S
Sabadilla officinalis
Sabina
Sanguinaria canadensis
Sanicula aqua
Sarsaparilla
Selenium
Sepia 
Silicea 
Solanum tuberosum aegrotans
Stannum metallicum
Staphysagria
Stramonium datura
Sulphur 
Syphilinum

T
Tabacum nicotiana
Tellurium
Teplitz aqua
Teucrium marum verum
Thuja occidentalis
Tuberculinum 

V
Valeriana officinalis
Veratrum album

Z
Zincum metallicum
Zincum phosphoricum

Obiettivi del libro

Nella mia esperienza di medico omeopata, mi sono reso conto che ci sono tre argomenti sui quali io ed i miei colleghi interroghiamo i nostri pazienti raramente, per non dire mai. Oppure, se affrontiamo questi argomenti, lo facciamo nel modo sbagliato. Sono il ‘Sesso', la ‘Morte' e il ‘Denaro'.

Non facciamo domande sul sesso perché la sessualità è un argomento tabù nella nostra società. Non è una semplice coincidenza che una delle più importanti creazioni intellettuali del nostro secolo, la psicanalisi, sia nata e si sia sviluppata sullo studio del sesso.

Un'altra questione di cui si discute raramente durante il colloquio medico è la morte. Forse questo è dovuto alla paura che l'argomento provoca in noi stessi e quindi questa paura induce noi ed il nostro paziente a dimenticarci della morte e a negarne l'esistenza: è più facile per noi parlare di creazione, di crescita e di progresso che di morte. Noi Occidentali non abbiamo familiarizzato con l'idea, cara agli Orientali, che la morte, come la nascita, è un momento della vita, un evento naturale che, anche se doloroso, dovrebbe essere accettato e dovrebbe fare parte della nostra vita quotidiana.

Qualcosa di molto simile succede con il denaro. Troviamo difficile parlare di denaro e questo ci porta a credere che ci debba essere un legame molto stretto fra sesso, morte e denaro, un denominatore comune, che spieghi la difficoltà di parlare di questi argomenti. Questa difficoltà non solo prende piede nella nostra vita di tutti i giorni, ma anche, ed in modo marcato, nella nostra attività di omeopati. Questo fatto sembra essere anche più curioso quando vediamo che nel ‘Repertorio di Barthel'  ci sono più di 60 sintomi che si riferiscono al denaro, e sembra essere ancor più rilevante se si pensa a quanto spesso riscontriamo questi sintomi nel nostro lavoro quotidiano di medici. Inoltre, praticamente tutti i ‘Grandi Rimedi', al pari di molti dei cosiddetti (talvolta in modo corretto, talvolta in modo scorretto) ‘Piccoli Rimedi', compaiono in alcuni di questi sintomi.

Alcuni rimedi strutturano quasi tutta la loro sintomatologia mentale in relazione al denaro, mentre altri, coinvolti in temi diversi, presentano solo qualche aspetto del loro mentale legato a questo. Inoltre, molti sintomi fanno riferimento diretto a sintomi economici e fra questi vi sono la paura dei ladri, la paura di perdere la posizione sociale, la laboriosità, l'egoismo, ecc.

Ci sono poi due aspetti curiosi: il primo è che il denaro ha tanta importanza nella nostra vita e il secondo che ne parliamo tanto poco durante il colloquio medico. Se il denaro è tanto importante per noi e, nonostante ciò, troviamo così difficile parlarne, dobbiamo concludere che il denaro è più che ‘semplice denaro', cioè rappresenta o rimpiazza o simbolizza o impersona pensieri, fantasie e paure che non sono espressi direttamente.

Sia psicanalisti che economisti si sono interessati a questo argomento. Karl Marx considerò il denaro come ciò che ha origine nell'evoluzione storica dell'uomo come essere economico. Egli affermò che l'uomo differisce dagli animali per il fatto che produce ciò che gli è necessario per sopravvivere: i beni. Con il crescere della popolazione e della produzione, i beni, che all'origine erano destinati ad essere usati per fronteggiare una necessità/bisogno, raggiungono un valore di scambio e, come valore di scambio, sono scelti quei beni che hanno maggiore valore di utilità: il sale, il bestiame, gli schiavi, i metalli, ecc. Marx mise in luce che la scelta di questo o quel bene come valore di scambio è del tutto casuale. Dopo parecchie sostituzioni della parola ‘sale' (che è all'origine della parola ‘salario'), passando attraverso la parola ‘bestiame' (che dà origine alla parola ‘guadagno/profitto')  e ‘pecuniario' , arriviamo alla moneta metallica che usiamo oggi.

Seguendo il pensiero di Marx, con l'introduzione del denaro nasce una pulsione indefinita che non si dirige verso oggetti determinati: la sete di ricchezza. Questo modo di pensare ha origine dal fatto che il denaro è il bene che comprende in sé tutti gli altri beni perché, con il denaro, si può comperare qualsiasi altro bene o si può ottenere qualsiasi favore si desideri, da chiunque. Così, il denaro diventa il simbolo del piacere e del potere.

Ma ci sono altri pensatori, gli psicanalisti, che considerano questa forma di analisi solo uno schema, cioè ritengono che questa analisi sia tanto schematica da essere senza valore. Essi considerano che, storicamente, il denaro prima aveva un valore di scambio e solo più tardi ebbe valore di utilità in sé, proprio il contrario di quanto afferma la lettura storico-cronologica marxista. Essi ritengono che il denaro abbia la sua origine nel culto religioso delle società primitive che si reggevano su rituali sacrificali. Secondo il loro modo di vedere, il denaro ebbe la sua origine nel sacrificio e proprio il sacrificio sembra essere il fondamento della società umana. Pertanto, il sacrificio è la rinuncia alle pulsioni [rassegnazione]. Questa rinuncia agli impulsi è, secondo Freud (che prese a prestito le idee di Darwin sull'organizzazione delle società primitive), la rinuncia all'incesto (complesso di Edipo) ed è seguita da una catena di sublimazioni che è senza fine, perché le pulsioni represse cercano continuamente di riaffermare se stesse, costringendo l'individuo alla continua sublimazione. La sublimazione condiziona tutto l'operato umano, compresa la stessa civiltà. Nella nostra cultura, il sacrificio è rappresentato dal lavoro, con il denaro come suo prodotto astratto. Perciò il denaro, cronologicamente parlando, è l'ultimo rappresentante del sacrificio originale antico: prima il sacrificio degli uomini e poi quello degli animali totemici, che in seguito la società scambiò con i beni: «... Essi offersero qualcosa in modo da ottenere la sicurezza di buoni raccolti e la certezza di sopravvivenza».

Questo tema è stato spiegato in modo splendido da H. Kurnitzky nel suo libro ‘La struttura libidinosa del denaro'   ed io raccomando questo testo a chiunque voglia approfondire l'argomento.
Per l'omeopata, il denaro rappresenta un'opportunità, perché è uno dei mezzi che l'essere umano usa per mostrare il suo modo errato di pensare o di agire, vale a dire sintomi che ci permettono di conoscere il paziente, aiutandoci a prescrivergli il ‘simillimum'.

Ho intrapreso questo progetto con la convinzione che, dallo studio di ciò che il denaro significa per ogni rimedio, potremmo ricavarne un arricchimento della conoscenza dei rimedi ed una guida ulteriore per studiarli in modo più approfondito. Alcune volte il significato assunto dal denaro è evidente, mentre in altri casi sono dovuto ricorrere a delle ipotesi interpretative che le osservazioni future potranno confermare o meno.

Ho cercato di includere in ogni rimedio tutto ciò che è inerente al denaro, dopo aver sviluppato gli aspetti essenziali del rimedio stesso - considerando come essenziale ciò che il rimedio è realmente - in modo da avere la possibilità di migliorarne la comprensione. D'altra parte, può essere che parlare di denaro non sia altro che una scusa per parlare di Matera Medica, perché il denaro è presente in ogni pensiero ed in ogni attività dell'essere umano.

Ho cercato di sviluppare di più i rimedi meno conosciuti e ho riassunto, come meglio ho potuto, la trattazione dei rimedi più largamente usati; inoltre, ho fatto lo sforzo, seguendo la Scuola a cui appartengo, di ridare vita a quei rimedi che sono stati ingiustamente relegati al rango di ‘Piccoli Rimedi': alcuni di questi sono realmente piccoli, con patogenesi povera e pochi sintomi caratteristici, ma, anche se abbiamo raramente l'opportunità di prescriverli, quando un paziente ha bisogno di uno di loro, solo questi rimedi (e nessun altro, di quelli che prescriviamo più volte in una giornata) hanno la possibilità di curarlo.

Un lavoro non è mai il risultato dello sforzo di una sola persona, anche se potrebbe sembrare così dall'intestazione in copertina. È stata mia moglie, Susana Chamas, a suggerirmi questo tema e, oltre ad avermi aiutato nella correzione del testo, mi ha anche dato molti suggerimenti preziosi. Il Dr. Arturo Trentin ha ricercato nel ‘Repertorio di Barthel' tutti i sintomi inerenti al denaro (infatti, i repertori pubblicati in Spagnolo sono solo la copia del grande sforzo che ha sostenuto Barthel per arricchire il repertorio ma, ingiustamente, egli non viene citato in questi). Il Dr. Osvaldo Cipolla ed il Dr. Ricardo Golberger mi hanno aiutato con la loro competenza informatica.

Quando penso ai miei Maestri, il mio pensiero va immediatamente al grande Maestro Argentino di Omeopatia Tomas Pablo Paschero, dal quale ho imparato e continuo ad imparare ogni giorno. Ricordo il suo insegnamento e rileggo ancora le pagine magistrali del suo libro.

Dai miei Colleghi, con i quali condivido il compito di insegnante nella nostra Scuola, io imparo ogni giorno, ma imparo specialmente dai seminari che teniamo il giovedì mattina.

Infine, voglio esprimere la mia gratitudine agli studenti che frequentano la nostra Scuola perché con i loro dubbi e le loro domande danno uno stimolo continuo al compito di arricchire la conoscenza della magnifica Materia Medica Omeopatica.

Dr. Zalman J. Bronfman

Recensione - Davide Visioli

Quale rapporto ha l'uomo col denaro?

Quali dinamiche interiori sono sottese in questo tipo di relazione?

Nel libro di Bronfman mediante un'attenta disamina della Materia Medica dei principali rimedi omeopatici, viene posta particolare attenzione al rapporto specifico col denaro di ciascuno di essi.

In questa epoca di crisi economica mondiale, dominata dalla "mercurialità" dei mercati e quindi dalla loro volatilità e dal progressivo inquinamento della fiducia e del credito, questa opera di scorrevole lettura non priva di accenni alla cultura psicoanalitica, segna con precisione il dinamismo intrinseco che è implicito nel rapporto che ciascuno di noi ha con il denaro.

Infatti ogni questione economica sottende a ben vedere con un'economia interna. Il denaro in particolare rappresenta una forma di energia, dinamica o bloccata, che simbolicamente messa in relazione con di ciascuno di noi, raffigura direttamente il rapporto con la vita ed i suoi cambiamenti.

Alla vita ed al denaro possiamo essere più o meno attaccati, possiamo soffrire o gioire del denaro e della vita così come possiamo sviluppare paure specifiche riguardo alla sottrazione od all'accumulo di sostanza (vitale o pecuniaria).

I rimedi omeopatici, magistralmente esaminati dall'Autore concorrono a fornire ulteriori elementi alla comprensione dell'Uomo moderno, per il quale la perdita del senso profondo della Vita, o all'inverso del suo distorto significato, spesso trova il suo compimento proprio nel rapporto col denaro. Un libro da suggerire, dunque, anche perché va nel senso della costruzione di una antropologia specificamente omeopatica e che palesa quanto attraverso l'immediatezza dell'omeopatia possa giungere un importante contributo alla comprensione di noi stessi.

PROMOZIONI

Acquista insieme: "Il Denaro nella Materia Medica Omeopatica + Illusioni Sogni e Deliri in Omeopatia"

Il Denaro nella Materia Medica Omeopatica  Zalman Bronfman   Salus InfirmorumIllusioni Sogni e Deliri in Omeopatia  Zalman Bronfman   Salus Infirmorum=
19,60 € invece di 36,00 €
Acquistali insieme, risparmia € 16,40 !

Acquista insieme: "Il Denaro nella Materia Medica Omeopatica + Illusioni Sogni e Deliri in Omeopatia + L'Identità e lo Sdoppiamento della Personalità"

Il Denaro nella Materia Medica Omeopatica  Zalman Bronfman   Salus InfirmorumIllusioni Sogni e Deliri in Omeopatia  Zalman Bronfman   Salus InfirmorumL'Identità e lo Sdoppiamento della Personalità  Zalman Bronfman   Salus Infirmorum=
45,10 € invece di 66,00 €
Acquistali insieme, risparmia € 20,90 !

Libri dello stesso autore Scopri l'elenco completo

Consigli di un Medico Omeopata per crescere correttamente i propri figli

Lo trovi anche in: Pediatria Omeopatica

Pagine: 352, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
Prezzo 22,95 € invece di 27,00 € Sconto 15%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 
Esercizi Repertoriali su: Dottrina Omeopatica, Patogenesi, Materia Medica, Scelta dei Sintomi Caratteristici

Lo trovi anche in: Clinica Omeopatica Materia Medica Omeopatica

Pagine: 200, Formato: 15x21, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
Prezzo 12,75 € invece di 15,00 € Sconto 15%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 
Il più esauriente, chiaro e piacevole libro per capire i fondamenti della Medicina Omeopatica

Lo trovi anche in: Clinica Omeopatica Filosofia Omeopatica

Pagine: 152, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
Prezzo 11,05 € invece di 13,00 € Sconto 15%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 

Lo trovi anche in: Clinica Omeopatica Materia Medica Omeopatica Psichiatria Omeopatica

Pagine: 320, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
Prezzo 25,50 € invece di 30,00 € Sconto 15%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 

Libri della stessa categoria

Lo trovi anche in: Clinica Omeopatica

Pagine: 96, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Red Edizioni
Prezzo 4,14 € invece di 6,90 € Sconto 40%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 
Con estrazione repertoriale dei sintomi e analisi dei sintomi mentali

Lo trovi anche in: Materia Medica Omeopatica

Pagine: 960, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
Prezzo 90,00 € invece di 100,00 € Sconto 10%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 

Lo trovi anche in: Materia Medica Omeopatica

Pagine: 1000, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
Prezzo 50,00 € invece di 100,00 € Sconto 50%
Affrettati! Solo 1 disponibile in pronta consegna

 

Lo trovi anche in: Clinica Omeopatica

Pagine: 96, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Red Edizioni
Prezzo 4,14 € invece di 6,90 € Sconto 40%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione