Il potenziale del pensiero omeopatico

Pubblicato il 06/02/2012

Categorie: Attualità

Autori: Giovanni De Giorgio

Il potenziale del pensiero omeopatico

L'omeopatia è una medicina seria, ma bisogna evitare di banalizzarla o deformarla: su questo non c'è dubbio. La banalizzazione, però, talvolta avviene, ridimensionando il valore dell'omeopatia intelligente e costruttiva, cosicché critiche aspre giungono da più parti. E' una vecchia storia.

Checché se ne dica, su questa vecchia storia bisognerebbe riflettere pacatamente e seriamente. Pertanto, pacatamente e seriamente, come vuole la scienza, cercherò di ragionare come ho sempre fatto, umilmente, senza voler convincere nessuno, senza voler fare opera di persuasione e senza voler "difendere" a spada tratta l'omeopatia "intelligente" che, in verità, si difende da sola e senza nessuno sforzo. Non intendo, dunque, "difendere".

Intendo invece ragionare su alcune critiche rivolte all'omeopatia, che vanno certamente ascoltate, per molti versi "apprezzate", ma anche respinte in modo razionale. Ecco perché, nonostante sia giusto ascoltare le critiche, non credo sia assennato sottomettersi passivamente ad esse. Per non sottomettersi - con molto garbo - è sufficiente fare un po' di chiarezza, adottando semplicemente un sano atteggiamento scientifico e culturale.

Per fare un po' di chiarezza, e per non sottomettersi passivamente ad alcune aspre critiche che intendono sminuire il valore "storico" della medicina omeopatica, potrebbe essere utile sottolineare che l'omeopatia ha sicuramente tracciato percorsi significativi e importanti nella storia della medicina, tant'è vero che nell'autorevole Lessico Treccani viene precisamente affermato: "A parte l'opinabilità dei suoi principi fondamentali, l'omeopatia al suo sorgere ebbe utili ripercussioni sul pensiero medico perché contribuì a smantellare il farraginoso arsenale terapeutico dell'epoca" (Lessico Universale Italiano, di Lingua, Lettere, Arti, Scienza e Tecnica, Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani, Roma, 1975, vol. XV, p. 314).

Questa citazione, a mio avviso, potrebbe risultare illuminante per riflettere sul piano della consapevolezza storica e sull'importante influenza che l'omeopatia ebbe storicamente sul pensiero medico. Questo concetto - con l'ausilio dell'enciclopedica citazione - vorrei sottolinearlo con chiarezza perché, se la storia è maestra di vita, è opportuno appellarsi al valore della storiografia che, nel nostro caso, c'induce a comprendere appieno quanto l'omeopatia abbia contribuito a contrassegnare alcuni momenti significativi nella storia della medicina attraverso i quali fu realmente "smantellato" un arsenale terapeutico farraginoso.

Detto questo, non mi avventurerò in disquisizioni di tipo storico o filosofico, ma fermerò il mio ragionamento, sperando di aver sollecitato - con queste poche righe - una costruttiva riflessione sul grande potenziale presente nel pensiero omeopatico; potenziale utile anche al pensiero allopatico, utile al confronto intelligente tra discipline intelligenti, utile alla collaborazione costruttiva tra omeopatia e allopatia, utile al progresso e all'emancipazione della scienza, utile a risolvere qualche inopportuno pensiero "farraginoso" ed, infine, utile anche alla storia. Sì, alla storia, sempreché la banalizzazione resti fuori dalla storia.

Altri articoli dello stesso autore

Sarcasmo antiomeopatico fuori luogo. La risposta della scienza omeopatica

Lo trovi in: Metodologia Omeopatica

Autori: Giovanni De Giorgio

Mi piace dialogare. Spesso mi piace dialogare anche con l'aiuto di un pizzico di sarcasmo. E mi piace essere punzecchiato dal sarcasmo altrui. Se il sarcasmo aiuta a ragionare, ben venga il sarcasmo! Faccio questa premessa perché …

Diagnosi omeopatica e costituzionale con l'aiuto dell'arte

Lo trovi in: Metodologia Omeopatica

Autori: Giovanni De Giorgio

"Davanti ad ogni quadro generavo inconsapevolmente una similitudine" Mi piace l'arte. Sono semplicemente un appassionato, non certamente un esperto, ma dell'arte prendo ciò che posso prendere. Osservo l'arte, dunque, con i miei …

L'omeopatia è veramente acqua fresca?

Lo trovi in: Metodologia Omeopatica

Autori: Giovanni De Giorgio

Mi sto appisolando. Squilla improvvisamente il telefono. Mi alzo dal letto. Un caro amico mi chiama per avvisarmi che in televisione, a "Ballarò", stanno discutendo di omeopatia. Afferro il telecomando e mi sintonizzo …

Omeopatia e agopuntura alleate contro i disturbi autunnali

Lo trovi in: Metodologia Omeopatica

Autori: Giovanni De Giorgio

L'autunno, similmente alle altre stagioni, sembra indicare il senso della trasformazione presente nella natura e, dunque, presente anche nell'essere umano. Sicché, se in autunno cadono le foglie, in alcune persone spesso cadono i …

Il significato omeopatico delle 'radici'

Lo trovi in: Metodologia Omeopatica

Autori: Giovanni De Giorgio

Facciamo un passo indietro. Torniamo al mese di luglio. Fa caldo. Le città sono infuocate. Gli italiani, quelli che possono permetterselo, non vedono l'ora di andare in vacanza per allentare la morsa dello stress che, a luglio, …

Omeopatia e allopatia: sul terreno del progresso un punto d'incontro

Lo trovi in: Metodologia Omeopatica

Autori: Giovanni De Giorgio

I simili si curano con i simili. Attrazione e non repulsione. Questa è la legge dell'omeopatia: "Similia similibus curentur". L'attrazione generata tra simili è evidente. Ed è evidente pure il senso della locuzione latina, "s…

Viaggio "omeopatico" verso Itaca

Lo trovi in: Metodologia Omeopatica

Autori: Giovanni De Giorgio

Il ritorno ad Itaca è faticoso e difficile. Questo insegna il mito. Eppure, superando  avversità, timori, angosce, tra sirene ammaliatrici e ciclopi inquietanti, il ritorno in patria si trasforma in un alchemico viaggio in…

Il tipo omeopatico Aurum metallicum, facile vittima della carenza di coesione sociale

Lo trovi in: Rimedi Omeopatici

Autori: Giovanni De Giorgio

L'omeopatia non può risolvere gravi problemi sociali, ma, a mio avviso, può certamente collaborare a comprenderli, fornendo interessanti contributi di pensiero alla scienza sociologica e a tutte le discipline che interagiscono n…

Paure inconsce? Ecco come affrontarle con l'Omeopatia

Lo trovi in: Metodologia Omeopatica

Autori: Giovanni De Giorgio

Paure sotterranee, spesso misconosciute, antiche e antichissime, miasmatiche, paure che l'omeopatia può "scovare" e "smemorizzare" mediante l'uso terapeutico delle ultradiluizioni omeopatiche che agiscono dinamicamente su psora, …

Consumismo e conformismo, le riflessioni di un omeopata

Lo trovi in: Metodologia Omeopatica

Autori: Giovanni De Giorgio

Se spendere è una cosa giusta, spendere a vanvera non lo è affatto. Questa verità, arcinota agli uomini di buon senso, personalmente l'ho sentita commentare più volte dai vecchi saggi che, nell'agorà dei paesi e delle città della…

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione