Indicazioni terapeutiche di Natrum muriaticum in Omeopatia

Pubblicato il 18/03/2020

Categorie: Rimedi Omeopatici

Autori: Nunzio Chiaramida

Fonte: Il Medico Omeopata - Rivista

Indicazioni terapeutiche di Natrum muriaticum in Omeopatia

Il sale marino è uno dei più grandi policresti omeopatici. Fa parte della natura stessa di tutto ciò che vive. Da una soluzione salina simile ha avuto origine la vita e si sono evolute le prime forme di vita. Ha una composizione chimica molto vicina a quella del plasma umano. Le virtù del sale sono descritte anche dai classici latini e greci oltre che dai grandi autori di oggi. La sensibilità peculiare di Natrum muriaticum si ritrova spesso anche nei brani di Franco Battiato che esprime bene la tendenza alla introspezione ed alla ricerca interiore che fanno del grande policresto uno dei rimedi fondamentali della materia medica. Il sale ha anche il significato di elevazione spirituale. Il sale della terra si trova nel discorso della montagna biblico ad indicare la spiritualità dei discepoli che seguono Gesù. Come sottolinea Vermeulen era anche simbolo dell'arricchimento del nutrimento spirituale. Era il terzo elemento di equilibrio e di stabilizzazione armonica tra zolfo e mercurio utilizzato da Paracelso nelle trasmutazioni alchemiche. Da sempre è stato utilizzato per conservare cibi e per evitare infezioni e congestioni. Le vie di approvvigionamento del sale erano seguite dai Romani per costruire strade. Lo sviluppo delle prime civiltà seguivano non solo la disponibilità di acqua, ma anche del sale e si insediavano vicino a fonti di sale conosciute in zone al confine con deserti. Il sale aveva anche un valore tale da essere utilizzato per pagare anche dai Cinesi oltre che dai Romani da cui origina il termine salario.

In Omeopatia è un rimedio molto profondo che ha la capacità di guarire molte malattie. Come afferma Hodiamont ogni abitante di una grande città, è suscettibile di passare un giorno o l'altro per uno stadio Natrum muriaticum. Per la Barbancey è il rimedio della nostra epoca. Attraverso l'analisi della letteratura scientifica e delle materie mediche oltre che in casi clinici personali evidenzieremo alcuni dei principali campi di applicazione di questo insostituibile rimedio.

INDICE

Natrum muriaticum e il plasma di Quinton
Depressione
Disturbi dell'affettività
Il sale e il processo di individuazione
Natrum muriaticum come rimedio dopo traumi emotivi e mortificazioni subiti
Bulimia e Anoressia
Azione rimineralizzante
Natrum muriaticum ed il mare
Patologie tiroidee
Patologie oculistiche
Carie dentali
Natrum muriaticum ed il tubercolinismo
Cefalea
Anemia e leucopenia
Lombosciatalgia ed altre patologie ortopediche
Discopatie e Protrusioni discali
Nevralgia
Ipertensione arteriosa e patologie cardiovascolari
Ginecologia
Febbre periodica
Ostetricia
Dermatologia
Herpes labialis, glossite e stomatite
Patologie gastrointestinali
Pediatria
Dermatite atopica e marcia atopica
Dislessia
Enuresi dei bambini
Relazione con altri rimedi
Conclusioni
Bibliografia

Natrum muriaticum e il plasma di Quinton

Il rimedio omeopatico Natrum muriaticum deriva dal sale marino integrale che contiene molti altri componenti oltre al Cloruro di Sodio. Come evidenzia Guermonprez ci sono piccole quantità di potassio e di magnesio oltre a tracce di calcio, allumino e diversi altri elementi. È interessante notare come l'acqua di mare delle profondità ha una composizione chimica molto simile a quella del plasma umano. L'ambiente interno del nostro organismo ha una composizione simile a quella del mare per quanto riguarda i vari elementi presenti anche in piccole quantità. Sulla base di queste considerazione Renè Quinton introdusse in terapia l'acqua delle profondità marine opportunamente trattata, tanto da permettere di recuperare in celebri esperimenti anche anemie e perdite di sangue notevoli. Il rimedio omeopatico che deriva dal mare ha dunque una notevole quantità di oligoelementi, minerali e sostanze che sono derivate dall'ambiente in cui origina la vita e questo spiega le notevoli capacità che ha questo policresto in numerosi ambiti terapeutici. Come del resto affermava Euripide: il mare guarisce le malattie degli uomini.

Depressione

Sin dalle prime descrizioni di Hahnemann viene menzionata la natura introversa di Natrum muriaticum, al contrario di Sulphur più adatto secondo Maville e Harling alle nature estroverse. Del resto recenti studi hanno evidenziato come il sale sia un antidepressivo naturale. In modelli animali da esperimento, infatti, ricercatori della Università dello Iowa hanno evidenziato che riducendo la quantità di sale somministrata si verificava una immediata cessazione di attività ritenute piacevoli come bere bevande zuccherine o mangiare altri cibi. Secondo Johnson, uno degli autori della ricerca il sale è quindi in grado di provocare piacere e mettere il buon umore. Le sindromi depressive in cui è utile Natrum muriaticum sono quelle in cui il paziente rimugina continuamente su eventi spiacevoli del passato; costoro diventano malinconici ed introversi in una cristallizzazione del dolore e della sofferenza che solo una potenza adeguata ed eventualmente ripetuta del rimedio possono infrangere.

Disturbi dell'affettività

Margaret Tyler afferma che mentre in Lycopodium prevale una mentalità orientata verso la parte intellettuale in Natrum muriaticum è prevalente la componente emozionale e sentimentale. Per tale ragione Natrum muriaticum può essere fondamentale in disturbi della affettività. Barbencey evidenzia come la silenziosità che appare senza motivo apparente nel bambino o specialmente nell'adolescente può essere la sola modificazione evidente del carattere che prelude alla comparsa di disturbi più gravi della affettività da adulti. La somministrazione in questi soggetti di Natrum muriaticum e di Tuberculinum, suo complementare costituzionale, può, sulla base della sua esperienza di psichiatra infantile, prevenire la deriva verso forme di schizofrenia molto più difficili da trattare. La delusione amorosa o di un amicizia possono in questi soggetti portare ad una sofferenza ancor più profonda e duratura rispetto ad Ignatia amara ed è opportuno disinnescare, in questi pazienti predisposti, una evoluzione verso patologie psichiatriche.

Il sale e il processo di individuazione

Come fa notare Whitmont nel suo celebre testo su Omeopatia e Psicanalisi il termine alchemico sal o sale indica nel linguaggio simbolico qualunque sostanza o principio solido che si sia liberato da una soluzione o unione con composti solubili o combustibili. Tutto ciò corrisponde in termini Junghiani al processo di individuazione dalla precipua connotazione spirituale, che fa emergere l'individuo Natrum muriaticum dal grande grembo materno dell'inconscio collettivo. Secondo l'omeopata americano, laureatosi in medicina all'Università di Vienna, Natrum muriaticum sarebbe il rimedio che più di tutti ha una spinta alla ricerca dell'unità e della integrazione del sé in una sorta di procedimento alchemico che gli consente di emanciparsi rispetto al mare di pulsioni istintuali dell'inconscio e di affermarsi nella ricerca interiore, superando le sofferenza e le ansie depressive che caratterizzano la sua personalità. Inoltre il superamento del difficoltoso rapporto con la madre e la emancipazione dal grembo materno è una delle caratteristiche del rimedio. Comunicazione impossibile con la madre è ad esempio uno dei sintomi per Lamothe.

Natrum muriaticum come rimedio dopo traumi emotivi e mortificazioni subiti

Natrum muriaticum può essere un rimedio fondamentale per superare dei blocchi del paziente dopo grossi traumi emotivi. Eventi traumatici come un lutto familiare o una grossa delusione affettiva o sentimentale che hanno provocato una mortificazione ed una lacerazione interiore possono essere superati con l'aiuto del sale omeopatico. Spesso il paziente non risponde ad altri rimedi anche costituzionali se non si sana e si supera quella ferita dell'anima che provoca il rimuginare continuo del paziente come se il tempo si fosse fermato dopo l'evento traumatico stesso. Il sale omeopatico è in grado di sciogliere queste nuvole di pensieri che tormentano il paziente e non è raro che dopo una potenza adeguata del rimedio il paziente trovi la forza di piangere e di liberare con delle profuse lacrime, anch'esse salate, quelle emozioni che si erano sedimentate dentro di lui a cui non aveva dato sfogo.

Bulimia e Anoressia

Natrum muriaticum è uno dei principali rimedi per le dismorfofobie degli adolescenti che iniziano ad avere eccessiva preoccupazione per l'aspetto del corpo e per le dinamiche di difficoltà di integrazione. Oltretutto anche la fame eccessiva che non sazia per la carenza di assimilazione delle sostanze può indicare il suo utilizzo, come sottolinea la Barbencey, in casi di anoressia bulimia. In particolare il rifiuto dello sviluppo sessuale durante la adolescenza può far deviare verso forme di anoressia mentale che richiedono Natrum muriaticum, anche per le caratteristiche di depressione e di aggravamento con la consolazione con comportamento irritabile e irascibile con i familiari.

Azione rimineralizzante

Per Hodiamont una sola dose di Natrum muriaticum alla 200 CH può avere un intenso effetto rimineralizzante in un organismo demineralizzato e permette di riassorbire ed utilizzare un gran numero di sostanze che prima non è in grado di integrare nel metabolismo. Il rachitico o il tubercolotico sono, ad esempio, dei demineralizzati, così come la donna in gravidanza per Hodiamont. Il paziente che necessita di questo rimedio non ha il sale intracellulare e si disidrata e non fissa gli oligoelementi nonostante le grandi quantità di acqua e di sale che assume. Le cellule non hanno sale intracellulare e sono disidratate. Al contrario a livello extracellulare le mucose sono piene di secrezioni albuminose o chiare per l'eccesso di sali e di acqua extracellulare che va anche nelle sierose a gonfiare le articolazioni.

Natrum muriaticum ed il mare

Il mare nei pazienti Natrum muriaticum non è mai indifferente. Se è riportato nelle materie mediche il classico aggravamento al mare, in particolare in riva al mare si possono avere anche dei miglioramenti e delle circostanze in cui il mare sblocca il paziente. Nel repertorio Essential Synthesis Natrum muriaticum è sia nella rubrica aggravamento che in quella del miglioramento con il mare. Ciò fa parte anche della natura contraddittoria di Natrum muriaticum, che spesso ha sintomi opposti come ad esempio la sua capacità di passare molto rapidamente dal pianto al riso e viceversa in un difficile controllo dell'equilibrio emotivo.

Patologie tiroidee

Kent afferma che Natrum muriaticum, assieme ad Aurum Metallicum, sia uno di quei rimedi in grado di guarire il morbo di Basedow. L'aspetto emaciato, l'ipersensibilità nervosa e le frequenti palpitazioni sono spesso dei sintomi che richiamano il suo utilizzo in questo tipo di patologie.

Patologie oculistiche

Utile secondo Guermonprez per la cataratta ad inizio periferico. L'accumulo di acqua extracellulare di Natrum muriaticum potrebbe essere una indicazione fisiopatologica da seguire. Lacrimazione per la minima causa. Debolezza visiva e miopia degli adolescenti. La tendenza alle lacrime fa parte anche del mentalismo di Natrum muriaticum. L'omeopata indiano Shah affermava, del resto, che come il sudore sta al corpo, le lacrime stanno alla mente. Pierre Schmidt era solito riferire che quando un medico è capace di far piangere o ridere un paziente durante la prima visita, questo vuol dire che è stato capace di toccare il suo cuore e questo è un fatto molto importante. La tendenza alle lacrime è una delle caratteristiche del rimedio, come anche la capacità di passare rapidamente dalle lacrime al riso. Gli occhi gonfi di lacrime sono la porta verso la profondità della sofferenza animica di Natrum muriaticum e lo specchio del suo animo malinconico che apre verso abissi di sensazioni molto profonde. Un caso clinico personale è quello di una bambina con congiuntivite recidivante e dermatite con le palpebre sempre gonfie ed irritate, con una situazione di tensioni familiari in cui i genitori stavano per separarsi e lei tendeva a trattenere dentro di sé queste tensioni che non lasciava sfogare. In questo caso la somministrazione di Natrum muriaticum in varie potenze dalla 6 alla 30 LM in plus quotidianamente, oltre a far passare sia la congiuntivite che la dermatite riportando le congiuntive e la pelle in condizioni ottimali, ebbe la caratteristica di stimolare la minzione poco dopo l'assunzione del rimedio, per cui è stato all'inizio necessario attenuare il dosaggio. Parallelamente si assisteva ad un miglioramento a livello mentale e del sonno che era stato molto disturbato. Era come se le emozioni bloccate che non riuscivano ad uscire con le lacrime fossero poi portate fuori attraverso l'aumento della diuresi.

Carie dentali

I pazienti Natrum muriaticum si danno appuntamento nella sala d'attesa del dentista secondo Leon Vannier. La somministrazione di Natrum muriaticum ad alta diluizione, se gli altri sintomi caratteristici del rimedio sono presenti, permette di avere un grande beneficio anche per le carie dentali multiple di questi pazienti.

Natrum muriaticum ed il tubercolinismo

Natrum muriaticum è uno dei rimedi del tubercolinismo. La consunzione, l'anemia, i frequenti disturbi respiratori e molte altre caratteristiche fanno del rimedio uno dei punti di riferimento del miasma tubercolinico degli autori francesi. Per Hodiamont la tossina tubercolinica è la principale fonte dello stato di accumulo tossinico presente nel soggetto.

Cefalea

Clarke cita diversi casi di cefalea descritti da Lambert associati a errori di rifrazione e conseguente sforzo oculare curati con Natrum muriaticum 30 CH. Le cefalee si notavano al risveglio. In un caso c'era come una nube sopra il cervello con intensa depressione che durava da dieci anni. Questa era comparsa prima di correggere la vista. La cefalea è pulsante o viene spesso descritta nelle materie mediche come martelletti che battono sulla testa. Un caso clinico personale di un bambino di 9 anni che aveva delle crisi di cefalea molto intensa con conati di vomito che si verificavano sempre più spesso aggravate dal calore, dal rumore e dalla confusione e con una sensazione di una corda che tirasse intorno alla testa sempre più stretta. Tali crisi, che erano presenti da oltre due anni in modo recidivante, furono guarite da Natrum muriaticum MK e XMK. La sensazione di corda intorno alla testa che stringe è anche presente nel repertorio di Roberts delle sensazioni come se per Natrum muriaticum. Anche Choudhuri cita un caso di cefalea di tipo legaccio compressivo intorno alla testa ed alle tempie che, dopo esser presente in modo ricorrente, passò dopo una dose di Natrum muriaticum XMK somministrata ai primi accenni di un nuovo attacco.

Anemia e leucopenia

Nash afferma che Natrum muriaticum è uno dei nostri migliori rimedi per l'anemia. È adatto, secondo il grande omeopata del passato, quando si associa ad uno stato depressivo dell'umore oltre ad altri sintomi caratteristici. Per Guermonprez è utile anche per la serie bianca quando vi è una leucopenia e dunque anche per gli effetti collaterali della chemioterapia.

Lombosciatalgia ed altre patologie ortopediche

Deve appoggiare la zona lombare della schiena sul duro per alleviare il dolore. Per Guermonprez è utile nella poliartrite giovanile e nel morbo di Dupuytren del soggetto giovane con retrazioni tendinee reumatiche.

Discopatie e Protrusioni discali

In molte patologie che riguardano i dischi intervertebrali si assiste ad una disidratazione dei dischi che facilmente vanno incontro nel tempo a problemi di protrusioni e ernie. La somministrazione di Natrum muriaticum a questi pazienti migliora notevolmente la situazione favorendo una ripresa della idratazione e della funzionalità dei dischi intervertebrali, come ho riscontrato nell'esperienza di numerosi casi clinici. Anche potenze basse ripetute nel tempo hanno una notevole efficacia in questo senso.

Nevralgia

James Compton Burnett era inizialmente scettico sull'uso del Natrum muriaticum come rimedio omeopatico perché il sale era presente nell'alimentazione di tutti i giorni, ma un giorno gli capitò un caso di nevralgia ribelle che non rispondeva a nessun rimedio e dunque consigliò alla paziente di recarsi al mare ottenendo un notevole aggravamento. Tale aggravamento al mare lo spinse a considerare che la paziente potesse avere una difficoltà ad assimilare il sale nonostante l'ambiente pieno di sale e che avesse bisogno di sale omeopatico. La somministrazione di Natrum muriaticum alla 6 CH fece scomparire la nevralgia rapidamente confermando la validità delle leggi omeopatiche. Come il bambino Calcarea Carbonica che nonostante l'alimentazione ricca di sali di calcio non riesce a fissare il calcio, così il paziente Natrum muriaticum ha desiderio di sale e ne assume una grande quantità, ma non riesce a soddisfare i suoi bisogni e rimane demineralizzato fino a quando assume il rimedio che permette al sale di arrivare dove serve, cioè a livello intracellulare. Dopo questo caso di Natrum muriaticum James Compton Burnett ne ebbe molti altri trattati con successo tanto da dedicare al rimedio una classica monografia.

Ipertensione arteriosa e patologie cardiovascolari

Il bilancio idro-salino su cui agisce Natrum muriaticum lo rende utile anche nei casi di ipertensione arteriosa in cui vi è una riduzione di eliminazione del sodio nelle urine. Un caso riportato da Sankaran evidenzia come tale rimedio sia in grado di riequilibrare la pressione arteriosa in pazienti che abbiano esagerato con il sale. Il sintomo di intenso desiderio di sale può essere la guida per la prescrizione nei casi di ipertensione, ricordando che nei pazienti Natrum muriaticum lo stato di disidratazione intracellulare stimola all'assunzione di sale che rimane nel compartimento extracellulare e che può incrementare la pressione arteriosa. Dorothy Sheperd descrive un caso di scompenso cardiaco ed ipertensione in una signora di 75 anni con pressione sistolica di 200-210mm Hg e albuminuria. Erano presenti anche palpitazioni irregolari ed edema declive con aspetto cianotico. Orgogliosa, riservata e molto difficile da trattare. Non voleva ammettere di essere ammalata. Passava il tempo all'ombra di una veranda rimuginando sugli eventi della vita passata e sulla perdita del marito e del figlio. Dopo Crataegus e Sulphur, con risultati modesti, la somministrazione di Natrum muriaticum prima alla 6 CH poi alla 30 CH hanno permesso di abbassare immediatamente la pressione da 210 a 170 e di aumentare le forze della signora con un miglioramento costante dei sintomi di scompenso cardiaco, scomparsa delle aritmie e della dilatazione ventricolare. Mentre il medico del paese gli aveva dato poche settimane di vita erano già 4 anni che era buona salute con la terapia con Natrum muriaticum.

Ginecologia

Secchezza delle mucose. Assieme a Sepia è uno dei principali rimedi per la secchezza vaginale. Utile secondo Choudhuri per le menometrorragie delle ragazze che hanno un flusso continuo giorno e notte di sangue scuro e che hanno palpitazioni, ansia e depressione durante le mestruazioni. Tale rimedio, secondo l'omeopata indiano, somministrandolo a tempo debito evita di andare incontro ad emaciazione e consunzione a tali ragazze.

Febbre periodica

E' un antidoto del chinino e presenta una sua periodicità caratteristica. Infatti la febbre si presenta o si aggrava alle 11 del mattino. Si manifesta con freddo e sete e con eruzioni intorno alla bocca, come nei casi di herpes labialis, o con afte e lingua a carte geografica. In questo senso Natrum muriaticum può essere anche un ottimo rimedio in acuto per le patologie febbrili che si manifestano con le proprie caratteristiche e se, come sottolinea Kent, è un rimedio ad azione lenta e profonda nelle malattie croniche, allo stesso tempo può essere un rimedio acuto molto rapido, se si utilizzano anche potenze adeguate.

Ostetricia

Kanjilial, citato da Sankaran, riporta un caso disperato di un parto con sofferenza fetale in presentazione di spalla e rottura delle membrane con fuoriuscita di liquido amniotico da oltre 24 ore e feto ritenuto ormai spacciato. La madre era furiosa, con le mucose estremamente secche ed aveva manifestato desiderio di sale durante tutta la gravidanza. La lingua era secca come legno ed anche la mucosa vaginale era estremamente secca. Aveva una sete notevole di grandi quantità di acqua. Dopo cinque minuti dalla somministrazione di Natrum muriaticum 200 CH accadde un miracolo: riprese il travaglio ed in 10 minuti fu possibile portare alla luce il bambino.

Dermatologia

La pelle è caratteristica, può essere untuosa come quella di Thuya. Eruzioni con vescicole. In un caso personale di eruzione eczematosa al torace che durava da dieci anni in un paziente con sinusite e disturbi respiratori, ebbe una notevole efficacia. Il paziente era rimasto male dopo la morte della madre perché aveva assistito agli interessi prettamente materialistici dei fratelli a cui reagiva con notevole amarezza e dispiacere. Dopo una dose di Natrum muriaticum MK, accanto alla scomparsa della dermatite eczematosa, aveva avuto la forza di seguire la propria spinta spirituale andando per diversi mesi in India, trovando finalmente una serenità che prima non aveva. Un caso di Margaret Tyler era quello di un vecchio marinaio affetto da malaria durante la Grande Guerra che aveva un volto spaventoso per la presenza di foruncoli, comedoni e ascessi e che dopo Natrum muriaticum ebbe la pelle ripulita in modo sorprendente riprendendo un aspetto umano.

Herpes labialis, glossite e stomatite

La lingua a carta geografica è una delle caratteristiche del rimedio, come in Taraxacum. La disepitelizzazione è legata alla disidratazione intracellulare che favorisce la comparsa di altri segni semeiotici tipici come la fissurazione centrale nel labbro inferiore o la frequente presenza di vescicole e afte o anche di un vero e proprio herpes labialis che compare in questi soggetti alla minima alterazione febbrile ed è legata anche alla debolezza del sistema immune.

Patologie gastrointestinali

Per Farrington è uno dei rimedi per la dispepsia. Uno dei sintomi può essere la avversione al pane ed ai farinacei. Dopo mangiato ha un grande fastidio allo stomaco che migliora stringendo i vestiti o la cintura attorno all'addome, proprio all'opposto di Lachesis. Inoltre si ha spesso stipsi che peggiora i sintomi mentali caratteristici, che al contrario migliora dopo che l'intestino si è liberato. Nei pazienti che soffrono di stipsi e che presentano cefalea va preso in considerazione indagando sullo stato mentale del paziente. Vi può essere anche tenesmo e estrema secchezza del retto con proctite e prolasso.

Pediatria

È un rimedio estremamente utile per molte patologie pediatriche come la dermatite atopica, la bronchite asmatica, la cefalea degli scolari e molte altre. Il bambino Natrum muriaticum ha una sensibilità particolare, se viene sgridato si mortifica e ci rimane male. È estremamente sensibile ai rimproveri. Anche l'adolescente Natrum muriaticum è molto frequente e molte persone passano attraverso uno stato del genere di chiusura rispetto ad un mondo troppo rozzo ed in cui non ci si sente compresi, ma c'è un aggravamento con ogni tentativo di consolazione. Molti adolescenti che si isolano e si vestono di scuro come i loro pensieri e che vivono la loro adolescenza in modo molto difficile potrebbero giovare di questo rimedio. Sono ragazzi che non accettano di essere criticati e che reagiscono chiudendosi in se stessi. La delusione verso un mondo degli adulti legato ad interessi troppo materialistici è uno degli stati d'animo da cui sorgono frustrazioni e difficoltà che possono essere lenite solo da questo grande rimedio.

Dermatite atopica e marcia atopica

Nei bambini affetti da atopia si verifica spesso a partire dalla dermatite atopica una progressione nel corso degli anni verso la rinite e congiuntivite allergica fino all'asma bronchiale. Questo fenomeno, ben noto in pediatria, è noto come marcia atopica ed è una conferma della legge di Hering nella direzione opposta alla guarigione. In tali casi a partire dalla pelle, specialmente se vi sono state soppressioni con pomate cortisoniche, si va verso un approfondimento della patologia nella stessa loggia metallo della medicina cinese (dalla pelle al polmone). Natrum muriaticum è uno di quei rimedi che hanno la capacità di evitare la marcia o di farla tornare indietro quando si è manifestata, come mi è capitato di osservare numerose volte nella pratica clinica. Ad esempio in un caso tipico di dermatite atopica soppressa con pomate cortisoniche si erano manifestati sintomi respiratori di rinite e di broncospasmo. Ogni estate con il caldo tendeva a ricomparire la dermatite con sintomi mentali sempre più importanti. Il bambino era nervoso, intrattabile ed ingestibile e si grattava a sangue dietro le ginocchia o nella pieghe dei gomiti. La somministrazione di Natrum muriaticum in varie potenze LM (dalla 6 alla 12 LM) hanno permesso di modificare in primo luogo i sintomi mentali e di assistere alla completa scomparsa dei sintomi respiratori e della dermatite con la presenza di una pelle liscia e senza eczemi proprio seguendo la legge di Hering. Secondo Guemronprez è indicato nell'asma secondaria alla rinite allergica.

Dislessia

Dimentica le parole mentre parla, secondo Lathoud. Molto ansioso. Il bambino entra facilmente in ansia ed in crisi di fronte agli altri. Gallavardin riporta un caso in cui vi era difficoltà di concepire e di collegare le idee sia nell'ascolto che nella lettura e lo ha utilizzato alla 30 CH in monodose una volta a settimana per dieci settimane. Per Kent Natrum muriaticum possiede un disturbo cerebrale ed è in ritardo nell'imparare a fare le cose. Natrum muriaticum possiede il sintomo ritardo nell'imparare a parlare. Le difficoltà di esprimere i propri sentimenti con le parole sono una della caratteristiche del rimedio.

Enuresi dei bambini

Guermonprez lo indica come rimedio per la poliuria e la polidispia, come nel diabete insipido. Inoltre è particolarmente utile nel problema della enuresi notturna dei bambini. Natrum muriaticum ha il sintomo chiave che non riesce ad urinare in presenza di estranei e nei bagni pubblici per cui in bambini timidi e riservati che si trattengono a scuola o durante il giorno quando sono distratti da altre incombenze, può accadere che di notte con l'abbassarsi delle difese psichiche con cui si controllano, possano andare incontro a fenomeni di enuresi. Il rene e le vie urinarie sono, come sarebbe da attendersi, un punto debole di Natrum muriaticum, che può presentare anche incontinenza con la tosse o lo sforzo fisico. Altri campi di applicazione sono la proteinuria e le alterazioni elettrolitiche con edemi e disidratazione come nella sindrome nefrosica. Tra diversi casi di enuresi che mi è capitato di riscontrare mi ha colpito quello di in un bambino che aveva anche bronchiti asmatiche ed otiti recidivanti e che era molto peggiorato dopo un trasloco in cui aveva cambiato i suoi amici e i suoi punti di riferimento, oltre all'evento della morte della nonna. Dopo questi avvenimenti era diventato ancora più chiuso e malinconico e non faceva che parlare spesso della nonna che stava in cielo e di come era bello il posto precedente. Aveva nostalgia della vecchia casa ed era inciampato spesso nelle scale della nuova. Parlava dei vecchi amici che non vedeva più. Dopo avere utilizzato altri rimedi, la nostalgia e la perdita di un affetto di un parente amato avevano indirizzato verso Natrum muriaticum. La homesickness o nostalgia di casa oltre che di Capsicum con cui entra in diagnosi differenziale fa parte anche dei sintomi di Natrum muriaticum ed è presente nel repertorio di Kent.

Relazione con altri rimedi

Ignatia amara è il suo complementare acuto per quanto riguarda lo stato psichico e spesso, quando è indicata Ignatia amara ed il paziente ricade continuamente in uno stato psichico simile, Natrum muriaticum completa la guarigione. Phosphorus può essere un suo complementare ed una sua evoluzione nel corso della terapia, come Tubercolinum. Bryonia alba è un altro complementare specialmente in acuto. Natrum muriaticum è al contrario un antidoto di Argentum nitricum. La origine marina lo avvicina a rimedi come Sepia officinalis, Spongia tosta e Iodum oltre che ovviamente ad Aqua marina.

Conclusioni

Natrum muriaticum è un rimedio ad azione profonda che trae origine dall'ambiente naturale in cui è originata la vita ed ha una composizione simile a quella del plasma sanguigno degli esseri viventi e dell'uomo. Può curare un notevole numero di patologie differenti essendo un grande policresto. Come rimedio costituzionale o come simillimum situazionale è insostituibile in molti casi clinici. I casi clinici riportati dalla letteratura e dall'esperienza personale evidenziano i suoi molti campi di applicazione: dalla neurologia, alla cardiologia, alla dermatologia, alla gastroenterologia, alla ginecologia e molti altri. Numerosi risultati vi sono in pediatria in cui può curare la dermatite atopica, l'enuresi, l'asma bronchiale, la cefalea degli studenti oltre che casi di anoressia, bulimia e di sindromi ansioso depressive degli adolescenti. Il sale marino comunemente utilizzato come alimento acquista, quando viene preparato omeopaticamente, numerose proprietà medicamentose che lo rendono uno dei più profondi rimedi omeopatici, come gli omeopati di ogni generazione hanno dovuto constatare sul campo delle applicazioni cliniche. Questo articolo mette in evidenza alcune delle sue molte possibilità terapeutiche. Lo spirito universale del sale marino omeopatico Natrum muriaticum, con la sua profonda sensibilità che traspare anche nei brani dell'artista Franco Battiato oltre che nei classici latini, aiuterà a superare le difficoltà della vita legate anche agli ostacoli di un ambiente grossolano ed orientato solo verso la materia, permettendo, attraverso una ricerca interiore, di dare luce alla propria vera natura.

Bibliografia

1. Allen, T.F. The Encyclopedia of pure materia medica. Bjain publishers. New Delhi. 2001.
2. Barbancey, J. La psicopatologia nella prassi omeopatica. Casa Editrice Ambrosiana. Milano. 2000.
3. Burnett, J.C. Best of Burnett. Reprint editon. Bjain publishers. New Delhi. 2000.
4. Choudhuri, N.M. A study on materia medica. Bjain publishers. New Delhi. 2001.
5. Clarke, J.H. Dizionario di farmacologia omeopatica clinica. IPSA. Palermo. 1999.
6. Dalichov, I. Il sale. Alla scoperta di un toccasana primordiale. Pisani editrice. Isola Liri. Frosinone. 2003.
7. Farrington, E.A. Clinical Materia Medica. BJain Publishers. New Delhi. Reprint edition. 1999.
8. Grandgeorge, D. Lo spirito del rimedio omeopatico. Mirdad editore. Torino. 1996.
9. Guermonprez, M., Pinkas, M., Torck, M. Matiere Medicale Homeopatique. CEDH. 2005.
10. Hahnemann, C.F.S. Organon dell'arte del guarire. Libriomeopatia.it. Padova. 2011.
11. Hahnemann, C.F.S. Materia Medica Pura. Edi-Lombardo. Roma. 2000.
12. Hering, C. The Guiding symptoms of our materia medica. Bjain Publishers. New Delhi. Reprint editions. 2000.
13. Hughes, R., Dake, J.P. A ciclopedya of drug pathogenesy. Bjain publishers. New Delhi. 1988. Reprint edition
14. Hodiamont G. Trattato di Farmacologia Omeopatica. 1984. Nuova IPSA editore.
15. Kent, J.T. Materia Medica Omeopatica. Red edizioni. Novara. 2003.
16. Lamothe, J. Homeopathie pediatrique. Editions Similia. France. 2008
17. Lathoud, J.A. Materia Medica omeopatica. Libriomeopatia.it. Padova. 2011.
18. Morris, M.J., Na, E.A., Johnson, A.K. Salt craving: The psychobiology of pathogenic sodium intake. Physiology & Behavior. Volume 94, Issue 5, 6 August 2008, Pages 709-721. Proceedings from the 2007 Meeting of the Society for the Study of Ingestive Behavior. doi:10.1016/j.physbeh.2008.04.008
19. Murphy, R. Lotus Materia Medica. 2nd revised edition. 2002. BJain publishers. New Delhi. India.
20. Nash, E.B. Fondamenti di Terapia Omeopatica. Libriomeopatia.it. Padova. 2005.
21. Paschero, T.P. Il pensiero e gli appunti di pratica omeopatica di Thomas Pablo Paschero. Libriomeopatia.it. Padova. 2014.
22. Phatak, S.R. Materia medica e repertorio essenziale dei medicamenti omeopatici. Libriomeopatia.it. Padova. 2005.
23. Roberts, H.A. Sensazioni come se... Nuova Ipsa editore. Palermo.1997.
24. Sankaran, R. A portrait of Natrum muriaticum. IBPP. New Delhi. Reprint edition. 2004.
25. Sheperd, D. More magic of the mininum dose. Bjain publishers. New Delhi.
26. Tyler, M. L. Quadri di Rimedi Omeopatici. Libriomeopatia.it. Padova. 2001.
27. Vannier, L. Tipologia Omeopatica. Red edizioni. Como. 1983.
28. Vermeulen, F. Prisma. Libriomeopatia.it. Padova. 2015.
29. Vithoulkas, G. Talks on Classical Homeopathy. Bjain publishers. New Delhi. 2001.
30. Voisin, H. Materie Medicale du Praticienne Homeopathe. Annecy. 1960.
31. Whitmont, E.C. Omeopatia e psicanalisi. Red edizioni. Como. 1987.

Prodotti Consigliati

Lo trovi anche in: Materia Medica Omeopatica

Pagine: 864, Formato: 17x24, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
Prezzo 64,60 € invece di 68,00 € Sconto 5%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 
Ciò che non conosciamo della Materia Medica Omeopatica. Analogie e parallelismi tra le sostanze e i rimedi (195 rimedi trattati)

Lo trovi anche in: Materia Medica Omeopatica

Pagine: 1496, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Salus Infirmorum
Prezzo 141,55 € invece di 149,00 € Sconto 5%
Disponibilità Immediata. Pronto per la spedizione

 

Altri articoli dello stesso autore

L'evoluzione in settenari in Omeopatia Hahnemanniana (Recensione)

Lo trovi in: Estratti Libri - Recensioni

Autori: Nunzio Chiaramida

L'Omeopatia ha anche una profonda base esoterica ed alchemica considerando le fonti di ispirazione dichiarate e soprattutto quelle non dichiarate da Hahnemann. Egli stesso apparteneva alla massoneria, che a quell'epoca, come…

Il sottile confine tra realtà e sogno in Nux Moschata in un caso di sindrome di Korsakoff

Lo trovi in: Casi Clinici

Autori: Nunzio Chiaramida

STORIA E CARATTERISTICHE GENERALI La noce moscata si ricava dagli alberi della Myristica fragrans, specie che appartiene all’ordine delle Myristicacee. Il termine deriva dal greco e significa “odore della mirra”. In Omeop…

Autismo. Oltre la disperazione. L'Omeopatia ha la risposta (Recensione)

Lo trovi in: Estratti Libri - Recensioni

Autori: Nunzio Chiaramida

L'argomento di questo libro è oltremodo importante perchè riguarda una patologia seria ed invalidante che sta diventando sempre più frequente e complessa da trattare. L'autore, attraverso la esperienza clinica di numerosi casi tr…

Agro-omeopatia. La cura omeopatica del meraviglioso mondo delle piante

Lo trovi in: Attualità

Autori: Nunzio Chiaramida

L'omeopatia può essere una terapia valida anche per le piante e le coltivazioni? Nel corso del 64° Congresso Mondiale della LMHI (Lega omeopatica internazionale fondata nel 1925) a Varsavia nell'agosto del 2009 si è tentato di da…

Guarire dai traumi emotivi con l'Omeopatia di Peter Chappell (Recensione)

Lo trovi in: Estratti Libri - Recensioni

Autori: Nunzio Chiaramida

Il libro "Guarire dai traumi emotivi con l'Omeopatia" ha una impostazione originale in quanto prende come riferimento i possibili traumi emotivi che possono far allontanare il paziente dalla salute, evidenziando con casi clinici…

Studio di Materia Medica Omeopatica 2° ed di Lucia Gasparini (Recensione)

Lo trovi in: Estratti Libri - Recensioni

Autori: Nunzio Chiaramida

Si tratta della seconda edizione, dopo quasi venti anni dalla prima, di Studio di Materia Medica Omeopatica. Un lavoro ponderoso, che all'epoca della sua prima edizione aveva impegnato per circa sette anni l'Autrice. Volume…

Le indicazioni di Ruta graveolens in Omeopatia

Lo trovi in: Rimedi Omeopatici

Autori: Nunzio Chiaramida

Le parole del poeta di origine boema Rainer Maria Rilke introducono un rimedio che origina da una pianta che ha una antichissima tradizione medica, come del resto dimostra il suo uso da parte della Scuola Medica  Salernitana. Il …

Prisma, ciò che non conosciamo delle Materia Medica Omeopatica (Recensione)

Lo trovi in: Estratti Libri - Recensioni

Autori: Nunzio Chiaramida

Giunge in libreria una delle materie mediche più complete ed interessanti degli ultimi anni. Una miniera di informazioni che ha anche il pregio di attualizzare lo spirito delle prime materie mediche omeopatiche. I primi scritti …

Veratrum album in Medicina Omeopatica

Lo trovi in: Rimedi Omeopatici

Autori: Nunzio Chiaramida

Hahnemann stesso aveva molta considerazione di Veratrum album, anche per le importanti modificazioni che induce a livello mentale. Egli sostiene che i medici non hanno alcuna nozione del potere posseduto da questo farmaco di…

Sintomi fisici e mentali in Platinum

Lo trovi in: Rimedi Omeopatici

Autori: Nunzio Chiaramida

Una delle più conosciute fiabe dei fratelli Grimm introduce il rimedio Platinum, noto anche come Platina, dallo spagnolo Plata che significa argento, per la sua somiglianza con l'argento stesso. Platinum, essendo sempre attento …

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione