Gorga riconfermato presidente di Omeoimprese. E Boiron entra nel gruppo

Pubblicato il 08/03/2019

Categorie: Attualità

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

Gorga riconfermato presidente di Omeoimprese. E Boiron entra nel gruppo

Giovanni Gorga viene riconfermato alla presidenza di Omeoimprese per altri 4 anni. A darne notizia è un comunicato in cui si annuncia un'altra importante notizia per l'associazione: Boiron Italia entra in Omeoimprese, l'associazione delle aziende che producono e distribuiscono medicinali omeopatici, arrivando così a rappresentare il 90% del comparto che è così sempre più unito.

"Un traguardo importante - si legge nel comunicato - frutto di anni di relazioni e risultato del grande lavoro svolto dall'associazione per un sempre maggior accreditamento della medicina omeopatica, attività che è valsa a Giovanni Gorga la riconferma alla presidenza di Omeoimprese per altri 4 anni".

"La presenza di Boiron Italia all'interno dell'associazione - ha spiegato Giovanni Gorga - sono certo possa dare un ulteriore contributo anche al riconoscimento culturale di questa medicina e di questi farmaci che in Francia, così come in altri Paesi d'Europa, sono parte integrante delle politiche sanitarie. I prossimi 4 anni, oltre che vedere la conclusione di questo processo di regolamentazione, dovranno essere anni importanti e decisivi per dare la giusta collocazione alla medicina omeopatica all'interno del panorama medico-scientifico italiano".

A esprimersi sul rientro di Boiron Italia in Omeoimprese è stata anche Silvia Nencioni, presidente e amministratore delegato della filiale della multinazionale francese: "Assistiamo oggi a ripetuti tentativi di delegittimazione dell'omeopatia; questo clima, che rischia di creare sfiducia tra i pazienti e gli operatori della salute, ci ha portati a riflettere su cosa fosse utile fare. Nello stesso momento, e facciamo fatica a pensare che non ci sia un nesso, siamo in dirittura d'arrivo per quel che riguarda l'ufficializzazione dei medicinali omeopatici in Italia, grazie al lavoro che l'agenzia del farmaco sta facendo e che si concluderà quest'anno con il rilascio delle AIC".

"Ecco - conclude Nencioni - in questa fase così importante e delicata, abbiamo ritenuto utile, per l'intero settore, essere uniti e di conseguenza rientrare nell'associazione di categoria. Siamo certi che questa scelta rafforzerà ogni azione che intraprenderemo assieme per lo sviluppo dell'omeopatia in Italia, obiettivo comune e indiscusso".

Altri articoli dello stesso autore

Così l'Omeopatia accompagna la vita delle donne

Lo trovi in: Attualità

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

Praticare la medicina convenzionale integrandola con altre terapie come l'Omeopatia significa avere un'arma in più per poter offrire alle persone le terapie migliori, senza effetti collaterali. Sono tante, infatti, le donne - …

Menopausa: uno studio conferma l'efficacia dell'Omeopatia

Lo trovi in: Attualità

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

L'Omeopatia è utile nel trattamento dei disturbi legati alla menopausa. A confermarlo è una ricerca italiana condotta presso la Clinica Omeopatica della Cittadella della Salute di Lucca e coordinata dalla Dottoressa M…

12-13 ottobre e 23-24 novembre: Le droghe in Omeopatia (Milano)

Lo trovi in: Eventi di Omeopatia

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

Il Centro Studi "La Ruota" di Milano organizza nei week-end del 12-13 ottobre e 23-24 novembre due seminari di Metodologia Clinica Omeopatica dal titolo: "Le droghe in Omeopatia: il limite e la difficoltà dell'incarnazione". In …

L'Omeopatia ha il patrocinio del Principe Carlo

Lo trovi in: Attualità

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

Il principe Carlo ha deciso di patrocinare la Foh (Faculty of Homeopathy), organizzazione professionale britannica che regola e promuove l'omeopatia. "È un enorme onore per noi ricevere il Patrocinio di Sua Altezza Reale Il …

Ormesi: uno studio spiega la modalità d'azione dell'Omeopatia

Lo trovi in: Ricerca Omeopatica

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

Dopo aver dimostrato come alcune nanoparticelle (NP) dei metalli di partenza si trovino inequivocabilmente in tutte le diluizioni omeopatiche, i ricercatori Jayesh R. Bellare, Prashant S Chikramane et al. dell'Indian Institute of…

È chimica: svelato il meccanismo dei farmaci omeopatici

Lo trovi in: Attualità

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

Così come quello dei farmaci comuni, anche il meccanismo dei farmaci omeopatici si basa su interazioni chimiche. A provarlo sono ora due esperti internazionali: Jayesh Bellare professore di ingegneria chimica dell'Indian …

Omeopatia e cancro della mammella. In Toscana l'oncologia è sempre più integrata

Lo trovi in: Attualità

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

La Toscana si conferma all'avanguardia sul fronte della medicina integrata. Con il Decreto n. 3823 del 19.03.2019 ha infatti approvato il Percorso diagnostico terapeutico e assistenziale (PDTA) del tumore della mammella che…

14 e 21 maggio 2019: I martedì dell'Omeopatia (Torino)

Lo trovi in: Eventi di Omeopatia

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

Il Dr. Paolo Greco e i Medici della Scuola Italiana per lo Studio e la Divulgazione dell’Omeopatia Hahnemanniana (S.I.S.D.O.H.) organizzano due incontri nelle giornate di martedì 14 maggio e martedì 21 maggio, alle ore 20.45. 14 …

5 ottobre 2019: Presentazione Corso triennale di Medicina Omeopatica Hahnemanniana (Torino)

Lo trovi in: Eventi di Omeopatia

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

La Scuola Italiana per lo Studio e la Divulgazione dell’Omeopatia Hahnemanniana (S.I.S.D.O.H.) organizza per i Medici e gli Studenti del 5° anno di Università un Corso triennale di Medicina Omeopatica Hahnemanniana (Anno Acc…

Il 17% degli italiani si cura con l'Omeopatia

Lo trovi in: Attualità

Autori: Redazione di LibriOmeopatia.it

Oltre l'80% degli italiani conosce la Medicina Omeopatica e a farne uso è il 17% della popolazione. Ciò significa che quasi 9 milioni di italiani utilizza farmaci omeopatici e lo fa almeno una volta all'anno. Con la diffusione d…

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione