Rimedi omeopatici: le virtù della Bryonia

Pubblicato il 28/09/2010

Categorie: Rimedi Omeopatici

Autori: Giandomenico Lusi

Fonte: Il Granulo

Rimedi omeopatici: le virtù della Bryonia

La Bryonia è una pianta della famiglia delle cucurbitacee: la sua radice ha la forma di una grossa rapa cosicché da essere chiamata anche rapa del diavolo. Per la preparazione omeopatica si utilizza la radice fresca, raccolta in estate prima della fioritura.
I sintomi indotti dalla bryonia sono stati evidenziati attraverso studi tossicologici o avvelenamenti accidentali: indebolimento dei muscoli, febbre, secchezza delle mucose sono quelli più evidenti.
La bryonia non trova uso in medicina convenzionale, mentre è un grande rimedio omeopatico adatto a molte patologie.

Stati acuti febbrili - la Bryonia è adatta quando i sintomi si sviluppano lentamente, il malato desidera stare fermo poiché si sente spossato e ogni movimento sembra aggravare il suo stato (al contrario per esempio di rhus toxicodendron che si sente meglio se si muove) ha molta sete perché le mucose della bocca sono secche, asciutte. Sono presenti dolori ossei pungenti, sempre aggravati dal muoversi.
Dolori acuti, violenti di origine sia osteo-articolare sia muscolare sia del tessuto nervoso.
Stati infiammatori delle mucose e delle sierose (pleura, meningi, pericardio etc.).
E' indicata, se c'è corrispondenza tra i sintomi della sperimentazione e quelli del malato, nelle sindromi influenzali, nelle bronchiti e nelle altre infezioni delle vie respiratorie.

Apparato osteoarticolare - Le articolazioni si presentano rosse, sono dolenti con forti dolori pungenti che peggiorano muovendo l'articolazione: pertanto il medicinale può risultare utile in molte forme artritiche.

Sistema nervoso - Vertigini, cefalee possono trarre beneficio dall'uso della Bryonia, anche l'infiammazione dei nervi come, per esempio, quella del nervo sciatico, può essere risolta, anche velocemente, da questo medicinale, sempre che sia rispettato il principio di similitudine tra i sintomi del malato e quelli della sperimentazione del medicinale.

Infiammazioni delle sierose - Le sierose sono delle pellicole che avvolgono organi. Sono sierose le meningi che avvolgono il cervello, la pleura che avvolge i polmoni, il pericardio che avvolge il cuore, il peritoneo che avvolge l'intestino. L'infiammazione delle sierose è sempre un evento grave che richiede spesso la ospedalizzazione; la Bryonia può, comunque, essere utile anche in situazioni così delicate.

Caratteristiche emotive e caratteriali - Il "tipo" Bryonia è una persona di temperamento nervoso, incline alla irritabilità che facilmente si trasforma in collera.

Altri articoli dello stesso autore

Quando somministrare il rimedio omeopatico Ignatia amara?

Lo trovi in: Rimedi Omeopatici

Autori: Giandomenico Lusi

L'Ignatia amara è una pianta asiatica, delle Filippine in particolare, introdotta in Europa dal gesuita tedesco Kamell alla fine del 1600, che le assegnò il nome del fondatore del suo ordine ecclesiale, Sant'Ignazio di Loyola. N…

Acqua, veicolo di informazione: nuove frontiere in medicina

Lo trovi in: Attualità

Autori: Giandomenico Lusi

L'importante convegno sul tema che titola questo breve resoconto si è tenuto a Roma sabato 25 gennaio 2014, organizzato grazie all'efficace collaborazione tra il dr. Roberto Lala, Presidente dell'Ordine dei Medici di Roma, e la …

In Omeopatia con gli insetti curiamo le punture d'insetto!

Lo trovi in: Attualità

Autori: Giandomenico Lusi

Arriva l'estate e con essa si fanno attivi degli ospiti indesiderati: zanzare ed insetti vari. Con la loro puntura, le zanzare ed altri insetti ci iniettano sotto pelle piccole quantità di sostanze tossiche per il nostro …

Menopausa ed omeopatia

Lo trovi in: Repertori Omeopatici

Autori: Giandomenico Lusi

La menopausa è la fisiologica fine del ciclo mestruale femminile, intorno all'età di 50 anni. Oggi, grazie all'allungamento della vita, una donna può vivere un terzo della propria esistenza in menopausa, mentre all'inizio del '9…

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione